Nestorovski segna, ma piange: “La sorte non è dalla nostra parte, riscattiamoci contro l’Italia”

Nestorovski segna, ma piange: “La sorte non è dalla nostra parte, riscattiamoci contro l’Italia”

Il centravanti del Palermo al suo primo gol in gara ufficiale con la maglia della Macedonia (aveva segnato solo in amichevole): “Sono troppo deluso, credevo che almeno un punto riuscissimo a farlo”.

Commenta per primo!

Siamo alla seconda giornata del girone, è vero. Ma zero punti in 180 minuti segnano irrimediabilmente il destino della Macedonia, ultima nel girone G di qualificazione insieme al Liechtestein.

In occasione del match di Skopje contro Israele, il centravanti del Palermo, Ilija Nestorovski, ha trovato il suo primo gol in gara ufficiale con la sua Nazionale (aveva segnato solo in amichevole fin qui). Ma la rete del classe ’90 non è servita ai padroni di casa per ottenere punti: risultato finale 1-2 per gli israeliani.

Eppure Nestorovski ci credeva: sperava che la sua squadra riuscisse a portare via almeno un punto. Al 95′ l’occasione per farlo: Jahovic, tuttavia, ha fallito il rigore che avrebbe portato il punteggio sul 2-2. L’attaccante rosanero si è lasciato andare anche in un pianto a fine gara. “Sì, sono troppo dispiaciuto e deluso. Non ho parole: abbiamo giocato una buona partita, abbiamo creato occasioni in quantità, ma abbandoniamo il campo ancora con zero punti all’attivo”, ha premesso Nestorovski.

Nestorovski Macedonia

“Non meritavamo di certo la sconfitta, dato il volume di gioco espresso. Adesso ci auguriamo che la sorte torni ad essere dalla nostra parte nei prossimi match. Domenica affronteremo l’Italia, un avversario fortissimo – continua Nestorovski -: dobbiamo essere bravi ad imporre il nostro gioco e a rompere quello degli azzurri. Secondo me, abbiamo qualche chance. Purtroppo, in questi momenti, prevale sconforto in virtù della sconfitta contro Israele, ma dobbiamo essere una Nazionale che si tiri giù mai”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy