Tifoso del Napoli incontra Cavani: “Gli ho chiesto se tornerà in azzurro e lui…”

Tifoso del Napoli incontra Cavani: “Gli ho chiesto se tornerà in azzurro e lui…”

Il racconto di Vinicio Brigante, tifoso del Napoli ed ex pallanotista del Posillipo, che ha incontrato il Matador: “Gli ho ricordato un episodio”.

Commenta per primo!

Da quando è andato via Higuain, l’ambiente napoletano ha un solo sogno: tornare a godere delle prodezze di Edinson Cavani, in azzurro dal 2010 al 2013 (arco di tempo in cui ha siglato 78 reti).

Tra avvistamenti, indiscrezioni e bufale, nella scorsa estate i tifosi partenopei a un certo punto credevano davvero che De Laurentiis facesse loro il regalo dell’anno, strappando il Matador al Paris Saint-Germain. E invece, poi, questo comunicato dello stesso patron del Napoli.

Io sono un grande estimatore di Edinson Cavani. Con lui ci siamo divertiti molto durante il suo soggiorno napoletano. Ha fatto tanti bellissimi gol, ben 104! Ma è difficile riportare nel Napoli un calciatore utilizzato nel passato. Non tanto perché sembrerebbe una minestra riscaldata, ma perché il Napoli evolve di torneo in torneo assumendo diverse e differenti teorie di gioco.

Ecco perché dico sempre che abbiamo bisogno di giovani e già i nuovi arrivati quest’anno contribuiranno fortemente ai successi del Napoli. E per parlare delle punte, giocatori importanti come Milik e Gabbiadini hanno grandi possibilità, nel Napoli, di trovare la loro consacrazione. Noi siamo responsabili del futuro della squadra e non dobbiamo fare operazioni a effetto. Non abbiamo bisogno di incantare nessuno. Si è tifosi per fede e non per la scelta dei calciatori.

Ma i tifosi del Napoli non si arrendono. Incontro speciale nella giornata di ieri per Vinicio Brigante, sostenitore azzurro ed ex portiere della squadra giovanile di pallanuoto del Posillipo, che ieri ha incrociato in Uruguay Edinson Cavani. “Incontrarlo è stata una grande emozione, anche perché è stato simpaticissimo – ha raccontato Brigante a Il Mattino -. Gli ho chiesto se tornerà a giocare nel Napoli e mi ha regalato un bellissimo sorriso, di speranza, ovviamente”.

Poi, una battuta sul passato: “Gli ho detto che ero in tribuna a Utrecht in Europa League, e lui stesso mi ha risposto: ‘Ricordi il primo che golazo con tiro a giro dall’angolo?.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy