Napoli-Zurigo, Ancelotti: “Sono soddisfatto, la squadra ha qualità. Ottavi? Il sorteggio…”

Napoli-Zurigo, Ancelotti: “Sono soddisfatto, la squadra ha qualità. Ottavi? Il sorteggio…”

Le parole del tecnico degli azzurri al termine della sfida contro gli svizzeri

Il Napoli conquista il passaggio agli ottavi di finale.

Tra le mura dello stadio San Paolo è andata in scena la sfida tra gli azzurri e lo Zurigo, valida per il ritorno dei sedicesimi di finale dell’Europa League: dopo l’1 a 3 dell’andata, i padroni di casa hanno nuovamente ottenuto la vittoria grazie ai gol di Simone Verdi e Adam Ounas.

Al termine del match il tecnico dei partenopei, Carlo Ancelotti, è intervenuto ai microfoni di Sky Sport, commentando così la prestazione dei suoi uomini: “Abbiamo raggiunto l’obiettivo, sono soddisfatto. L’aspetto più importante di questo tipo di partite è la serietà, al di là del risultato. Non abbiamo fatto cose eccezionali, ma tutti hanno mostrato serietà. Ounas? Ha fatto una cosa speciale nel gol, quando ha la palla deve fare cose speciali. Non sono tanti quelli che ci riescono, lui è tra i pochi. Deve sfruttare questo talento che ha e questi momenti, perché lui sa fare queste cose qua. Il gol di Verdi? E’ stata molto bella l’azione, c’è stato il tempismo nel fare le cose. Segno che questa squadra ha qualità, che va gestita bene come fatto in questo gol. Abbiamo creato tantissimo in questo periodo e raccolto poco. Ci sta un po’ di sfortuna, ma se parliamo di sfortuna abbiamo finito il nostro lavoro. L’aspetto positivo è che non c’è egoismo, anzi a volte c’è un eccesso di altruismo. Lottare contro l’egoismo è molto più complicato che lottare contro un eccesso di altruismo. Gli ottavi? Ci sono squadre più forti e meno forti. Sarà un sorteggio, tutto può capitare. Dobbiamo pensare a fare bene le prossime partite. La squadra è in buon momento, ora abbiamo delle sfide interessanti prima dell’Europa League. Dobbiamo migliorare sotto il punto di vista offensivo, ma siamo equilibrati e subiamo poco in questo periodo perché stiamo lavorando bene alla fase difensiva. Forse la carenza offensiva è determinata anche dal fatto che corrano tanto per il pressing e perdano di lucidità. Diawara? E’ molto bravo nel corto, in fase difensiva, è forte fisicamente. Ha dato qualche occhiata in avanti, se mette anche la palla va bene. Abbiamo fatto il primo step, il secondo è metterla”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy