Napoli: distrutto manto erboso San Paolo. “Buttata via manutenzione di tre anni”

Napoli: distrutto manto erboso San Paolo. “Buttata via manutenzione di tre anni”

Devastato il terreno di gioco dello stadio ‘San Paolo’ dopo il concerto del cantante, Gigi D’Alessio. La Lega Calcio: “Buche e bruciature sul prato, torniamo indietro di 3 anni”.

Commenta per primo!

Se già i rapporti tra il presidente del club azzurro De Laurentiis e il Comune di Napoli non erano idilliaci, adesso è anche peggio.

L’ultima problematica in ordine di tempo che ha coinvolto la società partenopea riguarda le pessime condizioni del manto erboso del ‘San Paolo’ dopo il concerto del cantante Gigi D’Alessio. Il campo di gioco dello stadio napoletano è stato gravemente danneggiato e per questo motivo il Napoli chiederà alla Lega di esordire in campionato giocando la prima gara in trasferta, in maniera tale da avere più tempo a disposizione per porre rimedio ai danni e permettere alla squadra di Sarri di avere un terreno di gioco accettabile per la prima gara casalinga.

Cl89F28WYAEeAjk

L’agronomo della Lega Calcio, insieme alla ditta che cura la manutenzione del manto erboso del ‘San Paolo’, si sono resi conto della situazione dopo il concerto, confermando le gravi condizioni del campo: “Abbiamo buttato via la manutenzione di tre anni. Siamo tornati indietro all’estate 2013 e ora dobbiamo ripartire da zero – si legge su Repubblica -. Il Napoli aveva il campo più bello della serie A. Ci sono delle buche che corrispondono ai piedi dove è stato montato il palco e avvallamenti di fronte alle panchine“.

Nel frattempo lo stesso cantante Gigi D’Alessio ha rassicurato la società azzurra: “Il manto erboso tornerà allo stato di prima. A me assicurano che il terreno sotto la protezione e sotto il peso del palco ha bisogno di aria, acqua e tempo per riprendersi, altrimenti, lo ripeto, provvederò di tasca mia”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy