Nagatomo spiega l’addio: “Via dall’Inter per giocare il Mondiale. Su Spalletti…”

Nagatomo spiega l’addio: “Via dall’Inter per giocare il Mondiale. Su Spalletti…”

L’intervista al terzino giapponese ex Inter, oggi in forza al Galatasaray, che spiega i motivi del suo addio ai nerazzurri dopo ben sette anni: “C’era concorrenza e purtroppo non avevo la certezza di giocare titolare. La Champions League? Sarà difficile, ma l’Inter può farcela…”

Parla l’ex Inter Yuto Nagatomo.

Il terzino giapponese, da gennaio in prestito al club turco del Galatasaray, ha spiegato ai microfoni de La Gazzetta dello Sport i motivi che lo hanno spinto ad abbandonare i nerazzurri dopo ben sette anni. Di seguito le sue dichiarazioni.

C’era concorrenza e purtroppo non avevo la certezza di giocare titolare. Ci ho pensato bene e alla fine abbiamo deciso così: non potevo permettermi di non andare in Russia, il Mondiale è una competizione alla quale tengo tantissimo. Ma l’Inter è nel mio cuore e da qui non mi perdo una partita. La corsa alla zona Champions? Non sarà semplice perché le avversarie sono forti e non mollano, ma l’Inter può e deve farcela. Arrivare nell’Europa che conta è fondamentale. Cosa è successo da dicembre? Accadde lo stesso con Mancini nel 2015. In testa per metà campionato, poi… Credo sia complicato rispondere a questa domanda, il calcio è strano. Ma sono sicuro che la squadra ripartirà”.

Sul tecnico nerazzurro Luciano Spalletti e sul suo futuro: “Spalletti? Con lui non ci sono mai stati problemi. Parliamo di un grande allenatore, è fortissimo. Futuro? Ora è presto per dirlo. Ora voglio vincere il campionato. Poi penserò alla Russia. Tornare per rimanere? Ho l’Inter nel cuore, sono un tifoso e non avrei alcun tipo di problema a restare”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy