Calciomercato Inter, pronto il doppio colpo a zero: manca solo l’ok di Suning per De Vrij e Asamoah…

Calciomercato Inter, pronto il doppio colpo a zero: manca solo l’ok di Suning per De Vrij e Asamoah…

Con l’importante Derby di domenica sera contro il Milan alla finestra, l’Inter continua a lavorare anche per il futuro e si muove molto bene sul mercato nazionale: dopo Lautaro Martinez pronti anche De Vrij e Asamoah, manca solo l’ok della proprietà cinese…

Con l’importante Derby di domenica sera contro il Milan alla finestra, l’Inter continua a lavorare anche per il futuro e si muove molto bene sul mercato nazionale.

Non solo il giovane attaccante argentino Lautaro Martinez (operazione praticamente chiusa con il Racing), ma il ds Piero Ausilio e Walter Sabatini avrebbero perfezionato anche altri due acquisti, stavolta però a parametro zero: si tratta di Stefan De Vrij dalla Lazio e Kwadwo Asamoah della Juventus. Ecco quanto riportato stamani sulla questione dal Corriere dello Sport: “Con entrambi c’è un accordo su tutta la linea (durata del contratto, entità dell’ingaggio e commissioni), ma manca l’ultimo via libera, quello della proprietà cinese. In altri club una formalità, non nell’Inter dove comunque gli uomini di Suning vogliono soppesare ogni operazione. E in situazioni come questa il rischio di uno “scippo” è sempre possibile anche se l’abilità degli uomini mercato nerazzurri coinvolti sembra aver messo l’Inter al riparo da rischi. Quando da Nanchino arriverà il via libera verranno avvisate, come vuole la prassi, la Lazio e la Juventus e gli ultimi pezzi del puzzle andranno a posto”. 

CAPITOLO DE VRIJ – Il club nerazzurro, negli ultimi 2-3 giorni ha dato un’accelerata alla trattativa per il difensore della Lazio. I dirigenti nerazzurri erano consapevoli della grande concorrenza per l’olandese, ma il giocatore ha servito un assist importante dando alla Seg, l’agenzia che lo rappresenta, un input ben preciso: niente Inghilterra e niente panchina. “Stefan voleva restare in Italia e l’Inter gli garantiva, oltre a una maglia da titolare, la possibilità di giocare in un campionato dove si trova bene e di vivere in una nazione che ama. Avrà un contratto di 5 anni e partirà da una base superiore ai 4 milioni (compresi i diritti d’immagine); la cifra lieviterà stagione dopo stagione e prevederà dei premi in base alle presenze. Le commissioni hanno avuto un peso importante nella fumata bianca, ma di certo il club di corso Vittorio Emanuele ha fatto un grande colpo perché il cartellino del ventiseienne ex Lazio, se non fosse stato svincolato, costerebbe oltre 30 milioni. Non andrà ai Mondiali e potrà iniziare fin dal primo giorno di ritiro il processo di ambientamento alla Pinetina, con Luciano Spalletti che ha spinto per averlo”. 

E SU ASAMOAH… – “Tutto a posto anche con l’altro parametro zero, quell’Asamoah che era stato corteggiato dal Galatasaray e da un’altra squadra italiana. Con lui l’accordo sarà triennale e partirà da una base di circa 3 milioni. Il ghanese, fuori dal giro della nazionale e non impegnato nei prossimi Mondiali (sarà ad Appiano Gentile fin da luglio), è considerato un innesto d’esperienza, un usato sicuro e super affidabile perché anche quest’anno si sta ritagliando uno spazio importante nella Juventus. L’arrivo di Spinazzola a Torino gli ha fatto capire che i margini di manovra per un rinnovo non c’era e anche in caso di addio di Alex Sandro la prospettiva non sarebbe cambiata. Sposare la causa interista con tre mesi di stagione da giocare in bianconero è stata una scelta che ha fatto piacere alla dirigenza e l’ha convinta ancora di più sulla personalità del ragazzo. Terzino sinistro o centrocampista: sarà un jolly”. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy

// inizio configurazione per mediagol // fine configurazione per mediagol