Genoa-Cagliari, Prandelli: “Gara importante, dipende solo da noi. Criscito? Un simbolo, domani…”

Genoa-Cagliari, Prandelli: “Gara importante, dipende solo da noi. Criscito? Un simbolo, domani…”

Le dichiarazioni del tecnico rossoblù Cesare Prandelli alla vigilia di Genoa-Cagliari

Tutto pronto per Genoa-Cagliari, match valido per la penultima giornata del campionato di Serie A.

Il tecnico dei padroni di casa Cesare Prandelli, intervenuto in conferenza stampa alla vigilia del match contro gli isolani, ha parlato del momento che i suoi stanno vivendo: “I ragazzi hanno lavorato bene dal punto di vista dell’aspetto psicologico. Abbiamo cercato di presentare tutto in maniera veloce senza creare alibi, domani dipende solo da noi. Il ritiro anticipato è stata una richiesta della squadra, consapevole dell’importanza della gara. Una gara che dobbiamo affrontare con lo giusto spirito. Abbiamo cercato di arrivare preparati e concentrati, dipende tutto, tutto da noi. La vita professionale ti porta a delle verità. Dobbiamo assumerci tutte le responsabilità della gara. Dobbiamo arrivarci pronti e siamo pronti. Poi è chiaro, basta un episodio per portare la gara dalla nostra parte“.

A proposito, invece, dei singoli che scenderanno in campo domani pomeriggio: “Questa settimana ho parlato molto chiaro ai ragazzi: ho detto che fino all’ultimo avrò dei dubbi perchè tutti mi hanno dimostrato di essere titolari. Pandev dal punto di vista tecnico è una garanzia. Al di là di Goran ci sono altri giocatori in ballottaggio. Abbiamo avuto due, tre problemini ma in linea di massima li abbiamo recuperati. Lazovic e Mazzitelli non hanno recuperato. I nostri attaccanti non devono avere più responsabilità di quelle che hanno. Criscito domani si assumerà più responsabilità di quelle che ha avuto perchè è il simbolo di questa squadra. 200 partite sono importanti. Pavoletti? Lo conosciamo. Ha grande abilità sul gioco di testa e dovremo avere la massima attenzione su di lui”.

Infine, una battuta sulle parole del presidente Enrico Preziosi in settimana e sull’apporto alla squadra della città: “Il presidente è stato secondo me molto bravo a toccare i tasti giusti. In certi momenti non devi esasperare certe situazioni ma spronare i ragazzi a non perdere la fiducia. E’ stato bravo, tante volte ti viene voglia di scaricare le tensioni. Le nostre tensioni dobbiamo gestirle noi. Domani saremo tutti uniti. Questa è una città con risorse straordinarie. La nostra è una maglia pesante, questi sono messaggi d’amore. Tante volte i sentimenti vincono tante difficoltà. Non ho mai fatto appelli perché penso che questa città abbia un potenziale straordinario. I tifosi sanno cosa fare, è la loro squadra, la loro maglia. Sicuramente troveremo un ambiente adatto”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy