Fabio Cannavaro: “Buffon, meriti la Champions. Ramos? L’allievo supera il maestro. E Messi…”

Fabio Cannavaro: “Buffon, meriti la Champions. Ramos? L’allievo supera il maestro. E Messi…”

L’intervista all’ex difensore di Juventus e Real Madrid: “Sergio Ramos? L’allievo ha superato il maestro, ma deve continuare a crescere per vincere il Pallone d’oro come feci io. Messi? Prima le vinceva da solo le partite. I bianconeri e i galacticos…”

Commenta per primo!

Venerdì mattina, a Nyon, il sorteggio che decreterà la squadra che la Juventus di Massimiliano Allegri affronterà in semifinale di Champions League.

Lo sparacchio è il Real Madrid di Zinedine Zidane, club maggiormente in forma assieme ai bianconeri. Lo pensa anche Fabio Cannavaro, doppio ex che è intervenuto in serata a ‘Què t’hi jugues?’, programma trasmesso dalla Cadena SER. “Insieme al Real Madrid, la Juventus è la squadra che mi ha impressionato di più in questa Champions League. Secondo me, sono i due club maggiormente completi: sono forti sia in difesa che in attacco. E questo nel calcio segna di netto la differenza“, ha premesso il capitano della Nazionale Italiana a Berlino nel 2006. “Zidane? Zizou non ha solo vinto, ha fatto la differenza nella gestione della squadra. Zidane ha rappresentato la chiave per vincere la ‘Undécima’ per il Real. Gestire calciatori come i galacticos non è semplice e lui (Zidane, ndr) è un tipo molto intelligente“.

Sergio Ramos – “Ha appreso molto da me negli anni in cui io giocavo nel Real. In questi casi si dice che l’allievo ha superato il maestro. Giusto, ma Ramos adesso deve continuare a migliorare per riuscire a vincere un Pallone d’oro da difensore, come ha fatto il sottoscritto“, ha aggiunto Cannavaro.

Messi – “Quest’anno non tutte le cose gli stanno andando per il verso giusto. Non è allo stesso livello di sempre. Sebbene a volte si renda autore di giocate inumane, Leo è un calciatore come tutti e, in quanto tale, ci sta che trascorra queste fasi meno brillanti. Questo, inevitabilmente, danneggia il Barcellona. Prima – spiega Cannavaroanche quando il Barça non giocava bene, Messi decideva di vincere le partite da solo imponendo il suo gioco. Questo non è successo contro la Juve“.

Difesa Juve e… Buffon – “Spesso la gente dimentica che per vincere competizioni come la Champions occorre avere una squadra unita, un gruppo coeso e… una buona difesa. La retroguardia della Juve è stata fin qui perfetta. Buffon mi ha impressionato, è un portiere che trasmette qualità. Gigi è un fuoriclasse: è fenomenale che mantenga questi standard da circa vent’anni. Non molla mai un centimetro e si pone come obiettivo quello di fare la differenza: lo fa da vent’anni… merita di vincere la Champions League“, conclude Cannavaro.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy