Volo del Ciuco a Empoli: assegnato il nome di Giovanni Martusciello all’animale di cartapesta

Volo del Ciuco a Empoli: assegnato il nome di Giovanni Martusciello all’animale di cartapesta

La tradizione vuole che all’animale di cartapesta venga dato il nome di un personaggio legato alla città di Empoli e che nell’annata si sia contraddistinto in negativo.

Commenta per primo!

Una tradizione che ricorre in occasione del Corpus Domini. A Empoli, oggi, come ogni anno, ha avuto luogo il Volo del Ciuco, evento che rievoca un episodio della fine del XIV secolo (il 1397, anno della presa da parte delle truppe di Empoli del castello di San Miniato a Pisa).

E per questa volta all’animale di cartapesta lanciato dal campanile della Collegiata di Empoli (Firenze) è stato dato il nome di Giovanni da Ischia, con chiaro riferimento all’allenatore Martusciello. La tradizione vuole che al fantoccio di cartapesta venga dato il nome di un personaggio legato alla città che, nel corso dell’anno, si sia contraddistinto in negativo, anche in termini sportivi o politici, o comunque richiamante un elemento criticato dai cittadini. In passato era capitato anche con un altro allenatore, Gigi Cagni.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy