Gustafson, il rimpianto di Zamparini: “La mia squadra del cuore gioca in Italia, ecco come me ne innamorai”

Gustafson, il rimpianto di Zamparini: “La mia squadra del cuore gioca in Italia, ecco come me ne innamorai”

Parla lo svedese del Feyenoord.

Commenta per primo!

All’indomani della chiusura della finestra estiva di calciomercato, Maurizio Zamparini rivelò di avere due rimpianti: il primo si chiamava Sergio Araujo (attaccante del Las Palmas), il secondo Simon Gustafson (qui le dichiarazioni). Il centrocampista svedese era oggetto dei desideri del patron, poiché – come ripetuto più volte dallo stesso Zampa – si intendeva a meraviglia con Oscar Hiljemark, quasi fosse un suo incastro naturale.

Leggi anche: Zamparini: “Pandev? No, non lo voglio! Luca Rigoni? Non parte finché…”

Differentemente da quanto fatto con l’attuale numero 10 del Palermo, tuttavia, nel caso di Gustafson l’imprenditore friulano è stato meno tempestivo, permettendo l’ingaggio del classe ’95 al Feyenoord, per nulla intenzionato a privarsene nel futuro prossimo. Intanto, lo stesso Simon Gustafson, intervistato dai media olandesi, rivela di sognare la Serie A. “Sì, mi piacerebbe giocarci un giorno – ammette -. Specialmente perché lì c’è la mia squadra del cuore. Quale? La Fiorentina. Sono affezionato ai colori viola sin da bambino – svela il calciatore che quest’anno ha totalizzato nove apparizioni in Eredivisie -. I miei genitori, per un paio di estati, mi portarono in vacanza a Firenze. Me ne innamorai, iniziando a tifare per la squadra del capoluogo toscano”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy