De Zerbi e il paragone illustre del suo ex calciatore: “Mi ricorda Guardiola e un po’ Simeone”

De Zerbi e il paragone illustre del suo ex calciatore: “Mi ricorda Guardiola e un po’ Simeone”

Roberto De Zerbi a un passo dall’essere il nuovo allenatore del Las Palmas. Intanto riceve i complimenti di un suo ex calciatore: “Mi ricorda Pep Guardiola… e un po’ Simeone”.

7 commenti

Roberto De Zerbi sarà il prossimo allenatore del Las Palmas. Accordo già trovato tra il mister bresciano e la dirigenza spagnola, a mancare è solamente l’intesa economica relativa alla buonuscita che deve riconoscergli Maurizio Zamparini.

L’ex Foggia, infatti, è tuttora sotto contratto con il Palermo e occorre risolvere prima di poter sottoscrivere un rapporto di lavoro con un nuovo club.

Questione di giorni, comunque, perché da parte di De Zerbi c’è tutta la volontà di sposare il progetto Las Palmas. Una piazza, quella spagnola, che tuttora non lo conosce bene, ma che imparerà a conoscerlo. A spendere parole d’elogio per il tecnico 38enne, l’ex suo calciatore ai tempi del Foggia, Miguel Maza. Ala, classe ’93, Maza è cresciuto nella Cantera del Barcellona e lì ha incrociato Pep Guardiola. “De Zerbi mi ricorda molto Guardiola”, dice Maza.

Miguel Maza (oggi al Foggia) e Leo Messi ai tempi del Barcellona
Miguel Maza (oggi al Foggia) e Leo Messi ai tempi del Barcellona

Ricordo che il suo modo di allenare la propria squadra mi convinse sin dal primo istante. Il suo credo calcistico c’entra poco con il calcio italiano e molto con quello spagnolo. Il Foggia con lui ha giocato bene e ha dato spettacolo: per questo motivo in Italia – ricorda Mazasi parla ancora di quel Foggia di Roberto De Zerbi. Lui è un animale insaziabile di lavoro, pensa solo a questo ed è un professionista esemplare. E’ ambizioso, studia sempre ed è senz’altro pronto per un club come il Las Palmas”.

“A lui – prosegue – piacciono i giocatori che hanno personalità e dimostrano le qualità senza risparmiarsi. Il suo difetto? E’ esigente”. Caratteristica che a dire il vero rientrerebbe tra le virtù, ma Maza precisa: “Vuole tutto dai calciatori e ogni tanto da qualche giocatore riesci a ottenere il massimo con un altro tipo di approccio. Ma per il resto – continua Mazaè davvero perfetto. Mi ricorda sia Guardiola che Simeone: il Cholo perché è passionale come lui, si fa trascinare un po’ dal calore dei tifosi e capisce i momenti chiave in cui la partita si decide sul piano emotivo. Per come vede calcio, però, mi ricorda Guardiola. Studia alla perfezione gli avversari, visualizza alla perfezione la partita. Insomma, un Pep Guardiola giovane. E quindi allenare in Spagna per lui sarebbe ottimale”. Perché ha fallito a Palermo? Questa l’ultima domanda posta dai giornalisti di UDLasPalmas.net a Maza. “Quando ho saputo che sarebbe andato lì, sapevo che tutto sarebbe stato difficile per De Zerbi. A Palermo non aveva i giocatori ideali e congeniali al suo credo calcistico. Problemi che, a mio avviso, non incontrerà al Las Palmas, dove le individualità su cui lavorare al meglio ci sono”, conclude Maza.

7 commenti

7 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Carlo Scalzo - 2 mesi fa

    IN PARTE COLPEVOLE DELLA NOSTRA RETROCESSIONE AMMAZZA GRANDE ALLENATORE

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Ivan Pedalino - 2 mesi fa

    Grande !! Come non scordare le 10 sconfitte consecutive che probabilmente sono state la causa del disastro .

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Sara Stella - 2 mesi fa

    Grande De Zerbi, Foggia non dimentica!! In bocca al lupo per tutto, ti seguiremo sempre!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Claudio Iania - 2 mesi fa

    A me sembra Gargiulo dell’ispettore Coliandro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Domenico Taormina - 2 mesi fa

    Anche un po ad “Oronzo Laganà”

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Tonino Puma - 2 mesi fa

    Anche un po’ a sonzogni

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Davide Cataldo - 2 mesi fa

    Dopo questa, mi va ghieccu ri munti piddirinu!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy