Ajax-Tottenahm, Pochettino: “Momento incredibile per la carriera di tutti noi, ecco cosa mi ha colpito. Llorente? Ha cambiato la partita”

Ajax-Tottenahm, Pochettino: “Momento incredibile per la carriera di tutti noi, ecco cosa mi ha colpito. Llorente? Ha cambiato la partita”

Le parole del tecnico degli Spurs, Mauricio Pochettino, a margine della sfida contro la formazione olandese

Il Tottenham si qualifica per la finale di Champions League.

Alla Cruijff Arena, gli Spurs battono l’Ajax con un pirotecnico 3-2, ribaltando la sconfitta maturata all’andata. A decidere la tripletta di Lucas Moura che traghetta la formazione inglese all’ultimo atto del torneo in cui, ad attenderli, c’è già il Liverpool di Jurgen Klopp: qualificatosi grazie ad una clamorosa rimonta effettuata ai danni del Barcellona. Un’impresa, quella compiuta dal Tottenham, commentata dal tecnico Mauricio Pochettino al triplice fischio.

“E’ stata una incredibile serata di calcio – ha ammesso l’allenatore ai microfoni di “Sky Sport” –  Primo tempo deludente, l’Ajax ha segnato subito. Noi abbiamo creato qualcosa, senza riuscire a metterla dentro. Nella ripresa abbiamo controllato meglio il pallone e il gol ci ha sbloccati. E’ un momento incredibile per la mia carriera da allenatore e per quella dei miei calciatori, difficilmente definibile. Cosa mi ha colpito di più? Il fatto di non mollare mai, specie dopo il primo tempo. Potevamo essere delusi, invece abbiamo mantenuto uno spirito incredibile. Nella ripresa abbiamo forzato loro all’errore e controllato la partita. Grazie ai calciatori, perché sono loro che vanno in campo, non io”.

Inevitabile la parentesi relativa alla finale del Wanda Metropolitano di Madrid: “Difficile parlarne adesso. Siamo felici e stanchi dopo questa serata. Fortunatamente abbiamo tempo per preparare al meglio la finale, un grandissimo traguardo per il club. Ora però è il tempo della gioia, della festa, poi dopo stasera penseremo di nuovo prima alla Premier League e poi alla finale di Champions League”.

Chiosa finale su Llorente: “Quando abbiamo preparato la partita avevamo alcune idee, ma è importante avere la capacità di adattarsi, di modificare l’approccio, di avere alternative. Il modo in cui abbiamo subito gol ha cambiato immediatamente il nostro atteggiamento. Non siamo riusciti a sfruttare l’occasione di pareggiare, quindi nella ripresa dovevamo cambiare. Bisognava trovare un nuovo modo per scardinare la difesa dell’Ajax”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy