Napoli-Atalanta, lo scienziato razzista Lombroso sulle bandiere dei tifosi bergamaschi…

Napoli-Atalanta, lo scienziato razzista Lombroso sulle bandiere dei tifosi bergamaschi…

La denuncia indignata di quanto accaduto al San Paolo durante il match di Tim Cup da parte del professor Gennaro De Crescenzo e dal movimento neoborbonico

1 Commento

Fatto increscioso quello accaduto durante la sfida di Coppa Italia tra Napoli e Atalanta.

Ancora una becera manifestazione di razzismo all’interno di uno stadio nel corso di un evento sportivo.

Durante la partita Napoli-Atalanta, i tifosi bergamaschi sono andati oltre i soliti cori e i soliti striscioni: hanno esposto una bandiera con l’immagine dello scienziato folle veneto-sabaudo Cesare Lombroso sintetizzando in maniera efficace tutto il loro razzismo: Lombroso fu l’ideatore di teorie razziste anti-calabresi e anti-meridionali durante il periodo del cosiddetto brigantaggio“.

Questa la denuncia lanciata dal professore Gennaro De Crescenzo e dal movimento neoborbonico e riportata dal quotidiano “Il Mattino”: “Da lì ad oggi il filo rosso che lega il passato al presente: da Lombroso partì l’idea dei meridionali “nati per delinquere”, di una razza che non si poteva redimere e salvare e che meritava i massacri durante l’unificazione e le mancate risoluzione delle questioni meridionali da oltre 150 anni. Quell’immagine orribile dell’inventore del razzismo antimeridionale dimostra che non si tratta solo di calcio, che i razzisti dei cori sono razzisti davvero, che la battaglia del Comitato No Lombroso e del Comune di Motta Santa Lucia contro il museo torinese che conserva i resti e i crani di molti dei cosiddetti “briganti” è una battaglia giusta e attuale (se quelle teorie arrivano fino ad una curva di uno stadio e fino ai tanti idioti razzisti che la occupano), che noi tutti non possiamo e non dobbiamo smettere di denunciare chi volle e continua a volere due Italie con una delle due ridotta a colonia. Il Movimento Neoborbonico ha inviato una richiesta di intervento urgente presso gli organi della Federcalcio anche se ormai le discriminazioni antinapoletane sistematicamente sottolineate (recentemente anche da calciatori e allenatore del Napoli) sono sempre più ignorate e tollerate. Copia della denuncia sarà inviata anche alla Commissione Europea contro il Razzismo e l’Intolleranza (ECRI) presso il Consiglio d’Europa che (su sollecitazione del Movimento Neoborbonico) sta vagliando da tempo il caso in un apposito dossier (si tratta, ormai, di un vero e proprio reato: “istigazione all’odio razziale”)“.

striscione razzista

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Miao... - 2 settimane fa

    Denuncia per “istigazione all’odio razziale”?? Movimento neoborbonico?? Ma siamo su scherzi a parte?? Ma per favore..!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy