Dramma Sala: proseguono le ricerche dell’aereo, ma c’è pessimismo. Nantes e Cardiff uniti: “Manteniamo le speranze, preghiamo per lui”

Dramma Sala: proseguono le ricerche dell’aereo, ma c’è pessimismo. Nantes e Cardiff uniti: “Manteniamo le speranze, preghiamo per lui”

Passano le ore, l’aereo con a bordo l’attaccante ed il pilota non è ancora stato ritrovato. Ansia per il classe ’90…

Ore di angoscia per le sorti di Emiliano Sala, neo-attaccante del Cardiff disperso dopo che l’aereo sul quale era a bordo è scomparso dai radar la scorsa notte.

Partito da Nantes, dove era tornato per far visita e salutare i propri ex compagni, Sala si è imbarcato in un aereo privato in serata per raggiungere, alle 21 circa, la capitale del Galles dove oggi avrebbe dovuto sostenere il primo allenamento con la maglia dei Blue Birds.

Il primo allarme, lanciato ieri sera stesso, ha fatto partire le ricerche quando l’aereo è scomparso dai radar francesi sorvolando il canale della Manica. Le condizioni meterologiche avverse hanno fatto rimandare il tutto a questa mattina quando la Guardia Costiera ha riattivato le procedure. “Non mi aspetto di trovare nessuno in vita. Non lo pensa nemmeno la guardia costiera. Non sappiamo come abbia fatto l’aereo a sparire– le parole del capo ufficiale della Channel Island Air Search, John Fitzgerald-. È completamente sparito. Non ci sono state comunicazioni radio“.

Nantes: “C’è speranza, non è finita” – Intanto i tifosi del Nantes, ex squadra della punta argentina, si riuniranno insieme ai giocatori del club alle 18.30 a Place Royale per pregare e lasciare un tulipano giallo in segno di vicinanza alla punta. Lo stesso club francese si è detto preoccupato per quanto accaduto e per le ore frenetiche: “L’aereo con destinazione Cardiff si sarebbe schiantato in mare a largo delle isole del Canale della Manica. La direzione e tutto il club mantengono la speranza e prega che Emiliano e gli altri passeggeri possano essere trovati sani e salvi. Pensiamo ai suoi amici, alla sua famiglia. C’è ancora speranza, non è finita, potrebbe essere da qualche parte. Nell’attesa di novità che speriamo siano positive, siamo molto colpiti dal sostegno ricevuto da stamattina“. Vahid Halilhodzic, tecnico dei francesi, è in angoscia: “Siamo in attesa, è una situazione molto difficile. Non ci sono molte speranze, ci aspettiamo anche il peggio“. Rinviato a domenica pomeriggio il match di Coppa contro l’Entente Sannois Saint Gratien, il match contro il Saint-Etienne è stato invece posticipato a mercoledì 30 per permettere ai giocatori di riprendersi dallo shock e dalla paura.

Le ricerche – Ci sono attualmente due aerei, due elicotteri e una scialuppa di salvataggio alla ricerca dell’aereo. Non si hanno ancora tracce. Le condizioni durante la ricerca la scorsa notte sono state difficoltose, con altezze d’onda fino a due metri, pioggia intensa e scarsa visibilità– ha ammesso la Guernsey Police tramite un comunicato ufficiale-. Oggi il mare è molto più calmo, la visibilità buona. Ora la situazione sta peggiorando. La ricerca continua, sono state perlustrate 1155 miglia. Al tramonto verrà deciso se continuare le ricerche anche durante la notte”.

Cardiff: “Momento difficile” – Appresa la notizia in mattinata il Cardiff ha deciso di sospendere qualsiasi attività della squadra per la giornata odierna, a partire dall’allenamento programmato: “Siamo scioccati nell’apprendere la notizia dell’aereo scomparso. Aspettavamo Sala ieri notte e oggi sarebbe stato il suo primo giorno con la squadra. Il nostro proprietario, Tan Sri Vincet Tan, e i presidente, Mehmet Dalman, sono addolorati per la situazione. Abbiamo deciso di interrompere la sessione di allenamento della squadra- recita il comunicato del club-. Tutti noi del Cardiff City FC vorremmo ringraziare i nostri sostenitori e l’intera famiglia del calcio per il proprio supporto in questo momento difficile. Continuiamo a pregare per notizie positive. Cardiff City Football Club rilascerà un ulteriore comunicato ufficiale non appena ci saranno informazioni disponibili“.

Queste le parole dell’amministratore delegato del Cardiff, Ken Choo, a Sky News: “Emiliano è una persona eccezionale, era così felice di questa nuova esperienza. Si poteva vedere dalla sua espressione che era pronto per cominciare, aveva voglia di scendere in campo subito. Siamo davvero tristi ma continuiamo a pregare affinché arrivino notizie positive“.

L’ex tecnico Conceiçao- “Un grande giocatore, un uomo enorme. Un ragazzo che dà tutto, sul terreno come nella vita. Dedizione e determinazione incredibili. Se esistono miracoli, vorrei chiederne uno ora. Il mio cuore, i miei pensieri sono con la sua famiglia e la famiglia Nantes“. Queste le parole dell’ex tecnico del Nantes Sergio Conceiçao che, da lontano, segue la vicenda nella speranza di un lieto fine.

La Guernsey Police, in un comunicato diramato del pomeriggio, ha fatto sapere che “durante le 15 ore di ricerca, che sono state effettuate per via aerea e marittima, sono stati individuati diversi oggetti galleggianti. Tuttavia, non siamo in grado di confermare che tali oggetti appartengano al velivolo. Non ci sono segni dei passeggeri: se l’atterraggio è avvenuto in mare, le possibilità di sopravvivenza, adesso, sono purtroppo minime. Due aerei e una scialuppa di salvataggio sono tuttora alla ricerca Le operazioni di ricerca e salvataggio saranno sospese al tramonto. Il piano prevede di riprendere all’alba di domani. Non ci saranno ulteriori aggiornamenti stasera”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy