Palermo: esordio al “Barbera” con gol, Sforzini come Cavani e Djurdjevic

Palermo: esordio al “Barbera” con gol, Sforzini come Cavani e Djurdjevic

L’attaccante romano a segno dopo appena una trentina di secondi dal suo ingresso in campo scomoda un caso eccellente

Entrare per la prima volta al “Barbera” e andare subito in rete: Ferdinando Sforzini riesce nell’impresa.

L’attaccante romano del Palermo, subentrato a Ricciardo nel corso della ripresa (76′), appena qualche secondo dopo ha realizzato la rete del definitivo 4-1 con un colpo di testa da posizione ravvicinata su assist perfetto di Felici dalla destra. Il centravanti rosanero entra così a far parte del club che comprende i soli Cavani e Djurdjevic, a questo punto sono in tre ad aver realizzato alla prima nell’impianto di Viale del Fante. Il bomber uruguaiano mise a segno una rete di rara bellezza nella sfida casalinga contro la Fiorentina che terminò 1-1, anche l’attuale attaccante del Psg subentrava dalla panchina.

Le reti di Sforzini e Cavani differiscono per alcune circostanze e infatti, come riportato dall’edizione odierna de ‘Il Giornale di Sicilia‘, il gigante romano a segno con la gara praticamente chiusa al contrario del sudamericano che pareggiò una gara che il Palermo giocava in inferiorità numerica. Cambia tutto invece se si guarda il cronometro: Sforzini a segno addirittura dopo 25/30 secondo dal suo ingresso in campo, Cavani ha dovuto attendere 17 minuti prima di scaricare quel destro al volo che si insaccò alle spalle di Frey.

I due, come già anticipato, non sono stati gli unici a realizzare alla prima gara casalinga. C’è stato anche Djurdjevic che fu capace di segnare all’esordio in casa nella sfida pareggiata nel 2015 contro il Carpi (1-1): l’attaccante serbo entrato in campo al 62′ realizza con un tocco da bomber d’area di rigore nei minuti finali evitando la sconfitta.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy