Mediagol
I migliori video scelti dal nostro canale

EX ROSA

Sudtirol, l’ex Palermo Broh si prende la scena: “Sono maturato molto, qui una famiglia”

Sudtirol, l’ex Palermo Broh si prende la scena: “Sono maturato molto, qui una famiglia”

L'ex calciatore del Palermo, Jeremie Broh, sta vivendo un campionato da protagonista con il Sudtirol nel girone A di Serie C. La squadra altoatesina è attualmente seconda in classifica e imbattuta

⚽️

Jeremie Broh, calciatore italo-ivoriano ex Palermo, si è preso la scena nella sua nuova squadra, il Sudtirol, militante nel girone A di Serie C. Il club altoatesino si trova attualmente al secondo posto in classifica (con una partita da recuperare) a quota 16 punti, solamente tre punti di distanza dal Padova leader del girone, ancora imbattuto e capace di mettere a segno 5 vittorie e un pareggio.

Dopo la travagliata evoluzione del calciomercato estivo rosanero, in cui Broh, come anche Crivello e Somma, è stato ritenuto fuori dal progetto tecnico di Giacomo Filippi,  il classe 1997 è tornato  proprio al Sudtirol per la sua seconda annata in carriera, avendo già vestito la maglia biancorossa nel 2016 quando il suo cartellino era di proprietà del Sassuolo.

L'ex Palermo ha parlato ai microfoni de "La casa di C" esprimendo tutta la sua soddisfazione per l'ottimo inizio di campionato con la nuova squadra, in cui ha già messo a segno tre gol di cui due contro il Renate: "Essendo arrivato l’ultimo giorno di mercato non ho avuto modo di fare il ritiro. Non conoscevo la squadra a parte qualcuno. Il segreto penso sia che siamo una squadra di 22 titolari. Gli allenamenti sono basati molto sull’intensità e sulla velocità di circolazione della palla. È sempre bello tornare dove si è stati bene infatti in C è l’unica o una delle poche soluzione che avrei accettato per lasciare Palermo. Rispetto a quando ero qua 3 anni fa sono cambiate le ambizioni, ormai è qualche anno che lotta costantemente per le posizioni al vertice. Ciò che è rimasto immutato penso che sia questa sensazione di essere in famiglia, infatti la maggior parte di persone che lavoravano già qua 3 anni fa sono le stesse di ora,3 anni fa ero alle prime esperienze ma ora sono maturato molto. A proposito della doppietta col Renate in settimana il mister mi aveva martellato perché diceva che per le caratteristiche che ho e per quante volte arrivo lì non raccolgo molto e alla fine col Renate ne sono arrivati ben 2. Ovviamente non essendo un habitué del gol farne 2 è stata una gioia immensa. E questo mi ha dato ancora più consapevolezza dei miei mezzi".

tutte le notizie di