Nicchi boccia il VAR in Serie B: “Poi ce lo chiederanno anche in Eccellenza”

Le dichiarazioni del presidente dell’AIA, Marcello Nicchi, relative alla possibile introduzione del sistema VAR nella serie cadetta

“Il VAR è uno strumento creato per la prima Lega nazionale di tutte le federazioni, perché se poi lo utilizziamo in B ce lo chiederanno anche in Serie C, in Eccellenza e così via”.

Non usa giri di parole il numero uno dell’AIA, Marcello Nicchi, espressosi circa la possibilità di introdurre il Video Assistant Referee nella serie cadetta. Durante un’intervista concessa ai microfoni di “Radio Anch’io Sport”, l’ex arbitro, ha inoltre sollevato il problema relativo alla mancata preparazione degli arbitri.

“Se noi in Italia vogliamo essere ancora una volta i precursori – ha dichiarato Nicchi – si può trovare il modo per poterlo fare, magari in spareggi che valgono la promozione in Serie A. Ma consideriamo che non tutti gli arbitri sono pronti e poi gli arbitri delle categorie sottostanti devono imparare ad arbitrare senza tecnologia, perché quando arriveranno a dirigere partite nei tornei più importanti dovranno essere pronti ad utilizzare uno strumento che all’improvviso non deve diventare un tabù”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy