Foschi: “Zamparini fuori dal progetto Palermo. Azionariato popolare? Pentito di avere utilizzato certe parole”. E sulla cessione…

Le dichiarazioni del presidente rosanero, Rino Foschi, durante la conferenza stampa di presentazione del difensore Niklas Gunnarsson

Parola a Rino Foschi.

Tramite una nota diramata questa mattina, il club di viale del Fante, ha comunicato di aver perfezionato il tesseramento di Niklas Gunnarsson. L’arrivo del norvegese, che aveva raggiunto l’accordo con il Palermo calcio nelle scorse settimane, è stato ufficializzato solo questa mattina a causa del caos societario vissuto dalla società rosanero proprio in questi mesi.

Argomento lungamente trattato dal presidente Rino Foschi, durante la conferenza stampa di presentazioni del difensore ex Djurgardens.

“Siamo in un momento difficile, ci sono state delle parole che non andavano dette o dei discorsi che si potevano evitare. Figura Zamparini? L’ex presidente ha venduto le azioni agli inglesi e che non c’entra più nulla con il Palermo, è solo il mio ex presidente che non sento da tempo tra le altre cose. Sto lavorando in questa società e ho fatto un passo importante per risolvere questa situazione paradossale, questa è una città importante che merita il meglio. Ci sono dei gruppi interessati che vogliono fare il bene di questa società, Zamparini non c’entra più. Ho sbagliato nel dire certe parole nei riguardi dell’idea di Mirri concernente l’azionariato popolare. Stiamo lavorando sulla cessione del club, penso che devo tornare a occuparmi anche dello spogliatoio in questo momento complicato anche dal punto di vista dei risultati. Portare via le azioni agli inglesi non è stato semplice, ma sono orgoglioso di averlo fatto”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy