Foschi: “Sono molto sereno, attendiamo sviluppi. Mirri? Ha diritto di prelazione, ma entro il 13 marzo…”

Le dichiarazioni del presidente del club rosanero, Rino Foschi, relative alle ultime vicende che hanno recentemente coinvolto il Palermo calcio

palermo

“Questa iniziativa di raccolta fondi di Mirri mi ha sorpreso. Mirri ha questo diritto di prelazione ed entro il 13 deve dire sì o no. Se entro il 13 Mirri dice sì, io sarò ben contento e felice. Significherebbe che abbiamo risolto tutti i problemi. Io però sono convinto che i Mirri non hanno la possibilità di esercitare questa prelazione, quindi potrebbero andare in difficoltà”.

Rino Foschi è tornato a parlare del futuro del Palermo che, tutt’oggi, apparirebbe piuttosto nebuloso. Il numero uno del club di viale del Fante, intervistato ai microfoni di “TGS”, si è soffermato in particolare sulla prelazione concessa al gruppo Damir che adesso dovrà trovare possibili investitori per ripianare i debiti e saldare stipendi e scadenze della società siciliana entro metà marzo.

“Ecco perché sono molto preoccupato, perché se si arrabbia quel gruppo che si è abbastanza arrabbiato, io devo cercare un secondo o terzo gruppo. Tutto qua. Non ho capito questa iniziativa di Mirri, questo gruppo importante che Mirri conosce non ha bisogno di questa raccolta fondi. A meno che Mirri, che lo può fare ed a quel gruppo abbiamo risolto tutti i problemi, abbia parlato con un’altra cordata. A quel punto lì siamo tutti felici e lo applaudiamo, significherebbe che non devo mettere più a posto niente. In caso di no da parte di Mirri, lì poi saranno cose mie. Restiamo in attesa di sviluppi, sì. Sono molto sereno comunque”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy