Zenga: “La Juve è partita alla grande, ma il calendario era abbordabile. Ora con gli scontri diretti vedremo se…”

Zenga: “La Juve è partita alla grande, ma il calendario era abbordabile. Ora con gli scontri diretti vedremo se…”

Le dichiarazioni rilasciate dall’ex portiere ad una trasmissione radiofonica

Parla Walter Zenga.

Ai microfoni di Radio Anch’io Sport, l’ex portiere fa il punto sul campionato: “La Juventus è partita alla grande. I punti servono ad alzare l’autostima ma il loro calendario era abbastanza abbordabile. Ora cominciano gli scontri diretti, vedremo se ci saranno squadre in grado di tenere il loro passo. Quanto a Cristiano Ronaldo, credo e spero che si dimostrerà ancora un campione, per riportarci ai tempi in cui i fuoriclasse volevano venire da noi e riempivano di qualità il nostro campionato”. Sull’anti-Juve ha detto: “A volte basta un risultato per fare una sentenza, ma con il mercato estivo è giusto pensare che l’Inter debba chiudere tra le prime 3″.

Infine, il tecnico fa un’analisi generale: Empoli, Fiorentina e Sassuolo giocano bene, anche noi a Crotone però giocavamo bene e siamo comunque retrocessi: a volte il gioco non basta. L’anno scorso la Spal ha fatto un grande campionato, ha meritato di restare in Serie A e quest’anno sta dimostrando che con la forza della società che hanno alle spalle, con la continuità e la concentrazione si possono trovare i risultati. Noi siamo retrocessi con solo -2 di differenza reti, con 20 punti raccolti nel girone di ritorno e tutto ciò non è comunque bastato”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy