Serie A, Udinese-Inter 0-0: i nerazzurri non vanno oltre il pari, il 3° posto torna in bilico

Serie A, Udinese-Inter 0-0: i nerazzurri non vanno oltre il pari, il 3° posto torna in bilico

Il commento della sfida tra Udinese e Inter, valida per la 35^ giornata di Serie A

Termina con un pareggio la sfida tra Udinese e Inter, andata in scena questa sera alla “Dacia Arena”.

Non vanno oltre lo 0-0 nerazzurri e bianconeri che, nell’anticipo serale della 35^ giornata di Serie A, dividono la posta in palio. Ritmi bassi in avvio: i meneghini manovrano senza velocizzare il giropalla, il friulani hanno il tempo di disporsi in fase difensiva e fare muro davanti alla propria area. La prima occasione del match arriva al 22° con D’Ambrosio che colpisce di testa sfiorando il palo. Percentuale di possesso palla nettamente a favore dell’Inter il quale, ciononostante, fatica a rendersi pericoloso. La prima occasione per l’Udinese arriva solo al 37° con Mandragora, servito da De Paul, partito poco prima in contropiede.

Secondo tempo frizzante con le due squadre che, in avvio di ripresa, giocando ormai a viso aperto. Al 46° Lautaro Martinez si sposta la palla da fuori area e scarica il destro ad un soffio dal palo, con Musso che si allunga e devia, negando così la gioia del gol all’argentino. L’Udinese risponde pochi minuti dopo con Mandragora, che calcia dalla distanza. Ancora una conclusione da lontanissimo di Nainggolan che, al 55°, ruba palla a centrocampo e prova il destro dalla trequarti ignorando però il compagno Lautaro scattato in profondità. Ancora un’occasione per l’Inter, al 62°, con Perisic, che fa partire un un cross morbidissimo con traiettoria interessante passata davanti allo specchio della porta. L’occasione più limpida per i nerazzurri, però, si presenta solo all’87°con Keita: vicinissimo al gol con un gran tiro al volo su cross di D’Ambrosio, poi respinta in angolo da Musso. Termina dunque con un pareggio a reti bianche, il match della “Dacia Arena”.

I nerazzurri, dopo i pareggi contro Roma e Juventus, mancano ancora l’appuntamento con la vittoria numero 19 in campionato mettendo nuovamente a rischio il terzo posto: distante appena 4 punti dall’Atalanta di Gian Piero Gasperini. Punto che non soddisfa a pieno neanche i friulani che, anche questa sera, non archiviano la pratica salvezza.

Di Giulia Marraffa.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy