Serie A, Spal-Juventus 2-1: impresa dei biancazzurri, Floccari rimanda la festa scudetto dei bianconeri

Serie A, Spal-Juventus 2-1: impresa dei biancazzurri, Floccari rimanda la festa scudetto dei bianconeri

Il commento della sfida tra i biancazzurri e i bianconeri, prima gara della trentaduesima giornata di campionato

La Spal vince e rimanda la festa scudetto della Juventus.

La trentaduesima giornata di Serie A si è aperta con la sfida tra la Spal e la Juventus, che si sono affrontati tra le mura dello stadio Paolo Mazza in una gara delicatissima per le sorti del campionato: i padroni di casa erano infatti alla ricerca di punti importanti per allontanare la zona retrocessione, mentre ai bianconeri bastava un solo punto per chiudere definitivamente la lotta scudetto.

In vista del ritorno dei quarti di finale della Champions League, Massimiliano Allegri lascia a riposo i suoi titolarissimi, affidandosi ai giovanissimi talenti a sua disposizione: partono dal primo minuto Grīgorīs Kastanos e Paolo Gozzi, classe 2001 all’esordio assoluto in prima squadra.

Partono bene i biancazzurri che si affidano alle accelerazioni di Manuel Lazzari, scatenato sulla fascia di destra e bravo a mettere in mezzo un paio di cross interessanti. A passare in vantaggio sono però i bianconeri, che al minuto 30 compiono un gigantesco passo in avanti verso la vittoria del titolo: Joao Cancelo calcia dalla distanza, Moise Kean tocca il pallone e batte Emiliano Viviano0 a 1 e sesto gol per il classe 2000.

Nel secondo tempo entrano molto meglio in campo i padroni di casa, che al 49′ riescono a riportare il risultato in parità: calcio d’angolo di Pasquale Schiattarella, la palla arriva nella zona di Kevin Bonifazi che salta più in alto di tutti e batte Mattia Perin1 a 1.

Allegri regala l’esordio anche a Stephy Mavididi, giovanissimo centravanti classe ’98, ma gli uomini di Leonardo Semplici continuano ad attaccare e riescono clamorosamente a ribaltare il risultato al minuto 74: bella percussione di Alessandro Murgia, palla per Sergio Floccari che si ritrova davanti a Perin e manda la palla in rete, 2 a 1 e rimonta completata.

Il triplice fischio del direttore di gara sancisce la vittoria della Spal, che conquista tre punti importantissimi per allontanarsi dalla zona retrocessione. La Juventus non riesce a festeggiare l’ottavo scudetto consecutivo e adesso dovrà aspettare la sfida tra il Chievo e il Napoli: in caso di pareggio o di vittoria dei gialloblùbianconeri sarebbero infatti Campioni d’Italia.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy