Serie A, Roma-Bologna 2-1: Kolarov e Fazio regalano il quinto posto a Di Francesco

Il commento della sfida tra i giallorossi e i rossoblù, ultima sfida della ventiquattresima giornata di Serie A

Appena terminata la sfida dello stadio Olimpico.

In occasione della gara di chiusura della ventiquattresima giornata di Serie A, la Roma ha ospitato il Bologna alla ricerca di punti importanti per continuare a sognare la qualificazione in Champions League.

Partono meglio i padroni di casa, che si spingono in avanti sfruttando le accelerazioni di Justin Kluivert e Stephan El Shaarawy senza però riuscire a mettere in difficoltà Lukasz Skorupski. Gli ospiti difendono con attenzione e ripartono in contropiede, andando vicini alla rete del vantaggio al 36’ con Roberto Soriano che calcia di prima intenzione dopo la sponda di Federico Santander trovando la straordinaria risposta di Robin Olsen. I rossoblù prendono sorprendentemente in mano il pallino del gioco, sfiorando il vantaggio a pochi minuti dalla fine del primo tempo: Santander gioca di sponda con Soriano, che si presenta davanti al portiere avversario colpendo però la traversa.

Il secondo tempo inizia con gli uomini di Sinisa Mihajlovic che si spingono in avanti nel tentativo di sbloccare il risultato, sfruttando l’entusiamo della prima frazione di gara. Al minuto 53 l’episodio che cambia la partita: El Shaarawy scambia con Dzeko e viene atterrato da Filip Helander all’interno dell’area, l’azione viene ricontrollata con l’ausilio del Var e l’arbitro assegna il calcio di rigore. Dal dischetto va Aleksandar Kolarov che calcia con potenza nell’angolo in basso a sinistra spiazzando Skorupski, 1 a 0.

Al 67’ esce Kluivert ed entra in campo Daniele De Rossi, che si rende subito protagonista di un bellissimo gesto scegliendo di lasciare la fascia di capitano al braccio di Alessandro Florenzi. La Roma prende in mano la sfida e al minuto 73 riesce a trovare il raddoppio: sugli sviluppi di un calcio d’angolo calciato da Kolarov, De Rossi prolunga la traiettoria e trova Federico Fazio, che calcia al volo e realizza il 2 a 0.

Al 84’ gli ospiti accorciano le distanze grazie al bellissimo gol di Nicola Sansone: il centravanti classe ‘91 parte dal lato destro del campo, taglia verso il centro dell’area di rigore e calcia sul secondo palo battendo Olsen, 2 a 1 e prima rete in rossoblù per l’ex Villareal.

Il triplice fischio del direttore di gara sancisce la vittoria degli uomini di Eusebio Di Francesco, che adesso si ritrovano al quinto posto a soltanto un punto di distanza dal Milan. Il Bologna perde un’occasione importante per agganciare l’Empoli e resta al terzultimo posto in classifica: resta però la buona prestazione di questa sera, dalla quale ripartire per continuare a sperare nella permanenza in massima serie.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy