Sampdoria, parla Giampaolo: “L’Europa League è un nostro obiettivo. Mercato? Parte solo Kownacki…”

Sampdoria, parla Giampaolo: “L’Europa League è un nostro obiettivo. Mercato? Parte solo Kownacki…”

Le dichiarazioni del tecnico del club ligure, Marco Giampaolo, relativo agli obiettivi stagionali della sua squadra

La Sampdoria non va oltre il pareggio all’Artemio Franchi.

Termina con il risultato di 3-3 il rocambolesco match, tra i blucerchiati e la Viola, andato in scena domenica scorsa. Ad andare in rete anche l’ex attaccante dei Doriani Luis Muriel: al suo esordio con la maglia della Fiorentina. Sfida di cui il tecnico Marco Giampaolo ha parlato, ai microfoni di “Tuttomercatoweb” e “RMC Sport”, in occasione della presentazione del 15° Torneo Amici dei Bambini.

“Europa League? Il mio gruppo, pur rinnovandosi ogni volta, riesce ad ottenere ottimi risultati. L’Europa è l’ambizione di molte squadre, anche della Sampdoria, perché la classifica dice questo. C’è un po’ di rammarico per il risultato di Firenze. Noi giochiamo sempre per vincere, non per perdere. Io sulla panchina di una big? Spero di fare un grande campionato con la Samp. Ovviamente siamo tutti ambiziosi, si lavora sempre per fare meglio. L’Inter? Sono stato tifoso nerazzurro da bambino, facendo questo mestiere si perde la passione che si aveva da bambini. Skriniar è forte, l’Inter lo ha consacrato. Aveva già fatto vedere grandi cose da noi”. 

Inevitabile la parentesi relativa a Fabio Quagliarella, autore di due reti nel match contro i doriani: “E’ l’ultimo degli Highlander, è immenso. I tifosi della Samp si sono divertiti con lui e potranno continuare a farlo. Lui in Nazionale? I numeri dicono di sì, ha segnato consecutivamente nelle ultime 10 giornate. Mercato? Abbiamo concordato delle strategie con il club, partirà solo Kownacki perché ha bisogno di giocare. Tutti gli altri, per quanto mi riguarda, rimangono alla Sampdoria. Voglio contare sul gruppo che ho a disposizione. Andersen? Sono bravi gli scout della Sampdoria, hanno pescato prima Skriniar, poi Andersen. È fatto della stessa pasta di Milan. Riscatto di Tonelli? Sono cose del club, a me interessa solo il giocatore”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy