Sampdoria-Cagliari, Giampaolo: “Vittoria importante per l’autostima. Pressioni? Utili ad alzare le nostre ambizioni…”

Sampdoria-Cagliari, Giampaolo: “Vittoria importante per l’autostima. Pressioni? Utili ad alzare le nostre ambizioni…”

Le dichiarazioni del tecnico dei blucerchiati, Marco Giampaolo, a margine della sfida contro il Cagliari

Termina con il risultato di 1-0 il lunch match della 25^ giornata di Serie A, tra Sampdoria e Cagliari.

Dopo tre sconfitte consecutive, i Doriani, tornano al successo e volano a 36 punti in classifica. Risultato che conferma le difficoltà realizzative dei sardi fuori casa, sconfitti nelle ultime cinque trasferte.

Intervenuto a margine della gara, il tecnico Marco Giampaolo, ha analizzato il successo maturato dalla sua squadra al Luigi Ferraris.

“Abbiamo giocato con un filo di preoccupazione di troppo – ha ammesso l’allenatore ai microfoni di “DAZN” – questo non giova alla squadra. Poi ci siamo scrollati di dosso il fardello. Dovevamo vincere, la squadra doveva portare a casa la vittoria. Tre sconfitte ti lasciano qualcosa di “sporco”, serviva vincere.

L’allenatore si è inoltre espresso sul momento vissuto dalla Sampdoria: “Problema mentale? La squadra sembrava frenata, non aveva la libertà mentale di esprimersi come sa fare. Poi nel secondo tempo abbiamo fatto meglio. Abbiamo giocato con una squadra molto offensiva, sbilanciata. Questo è il dna della squadra e non si scende a compromessi. Dobbiamo ancora fare uno step, ma ho fiducia nei miei calciatori, ci siamo e siamo competiti. Bisogna migliorare l’autostima e convivere con le pressioni per raggiungere obiettivi straordinari. Non siamo partiti per questo, ma non vuol dire nulla”.

“Defrel trequartista? “Abbiamo Ramirez e Saponara in quel ruolo, in passato abbiamo utilizzato anche Caprari. Dipende dalla partite, non sempre lo puoi fare – ha dichiarato Giampaolo –  Oggi eravamo molto offensivi, ci sono alcune partite in cui puoi proporlo. Se vuoi raggiungere obiettivi importanti devi avere pressioni, la Samp deve avere quelle giuste per alzare le ambizioni. Dobbiamo giocare fino all’ultima partita per cullare il sogno, bisogna attingere alle forze caratteriali, mettersi in gioco”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy