Sampdoria-Atalanta, Giampaolo: “Orobici più fortunati di noi, sconfitta immeritata. Europa League? Saremo competitivi fino alla fine…”

Sampdoria-Atalanta, Giampaolo: “Orobici più fortunati di noi, sconfitta immeritata. Europa League? Saremo competitivi fino alla fine…”

Le parole del tecnico della Sampdoria, Marco Giampaolo, a margine della sfida contro gli orobici

L’Atalanta batte la Sampdoria al Luigi Ferraris e vola a 44 punti in classifica.

Gli orobici vincono sul campo dei doriani e si avvicinano alla zona Champions League, in un match che ha visto allontanato il tecnico Gian Piero Gasperini a metà del primo tempo per proteste. A decidere lo spareggio per l’Europa, le reti di Zapata e Gosens, che permettono ai bergamaschi di rilanciare le proprie ambizioni e di allontanare così dalle zone alte della classifica i blucerchiati.

Intervenuto a margine della gara, il tecnico Marco Giampaolo, ha commentato la sconfitta maturata dei suoi contro la formazione nerazzurra.

“È stata una partita dura ed intensa – ha ammesso il tecnico ai microfoni di “DAZN” – aperta a qualsiasi risultato. L’Atalanta ha sfruttato meglio le occasioni, noi meno. Probabilmente il pareggio sarebbe stato il risultato più giusto. Forse nel possesso palla loro sono stati leggermente superiori, si sono dimostrati una squadra forte. Buona prestazione, ma il risultato non ci premia. Complimenti agli avversari. Chi è entrato è stato competitivo. Ramirez non aveva i 90′ nelle gambe, ma siamo stati costretti a schierarlo. Non hanno determinato nel risultato, ma l’Atalanta è stata più brava e fortunata nel finalizzare. Il secondo gol è difficile fare, poi Gollini ha fatto una super parata su Ekdal. È stato un scontro soprattutto fisico”.

Inevitabile la parentesi relativa alla corsa all’Europa League:Mancano 11 partite, dobbiamo tirare fuori il massimo. La sconfitta ci fa fare un passo indietro, ma dobbiamo tenere alta l’attenzione. Ci sono 33 punti, dobbiamo essere competitivi fino alla fine”.

Chiosa finale sull’episodio dell’espulsione di Gasperini: “Mi hanno raccontato, ma non ho visto niente. Penso che un nostro dirigente farà il punto sulla situazione”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy