Roma, Pastore: “PSG? Sono stato costretto ad andare via. Sulla mia stagione ho sensazioni positive, ma…”

Roma, Pastore: “PSG? Sono stato costretto ad andare via. Sulla mia stagione ho sensazioni positive, ma…”

Le parole del centrocampista della Roma, Javier Pastore, a pochi mesi dal suo addio al club di Nasser Al-Khelaïfi

Tra i colpi più importanti messi a segno dal ds giallorosso Monchi, nella sessione estiva di calciomercato, c’è di certo Javier Pastore.

L’ex Palermo, approdato nella capitale dopo una lunga esperienza al PSG, sarebbe riuscito a mettersi in mostra fin da subito riuscendo a dare una grande mano alla formazione di Eusebio Di Francesco. Come successo nella gara contro l’Atalanta in cui, proprio grazie ad un gol del classe 89, i capitolini sarebbero riusciti a passare momentaneamente in vantaggio dopo appena due minuti dall’inizio del match. Sfortunatamente, a causa di un affaticamento muscolare accusato al polpaccio destro, il centrocampista sarebbe stato assente nella complicata gara contro il Real Madrid disputatasi ieri al Santiago Bernabeu. Per non rischiare di saltare anche il prossimo impegno in campionato, in programma domenica pomeriggio allo stadio Dall’Ara, il giocatore sarebbe rimasto a Trigoria. 

Intervistato da “RMC Sport”, l’ex PSG, ha voluto fare un passo indietro ricordando gli ultimi anni vissuti nel club di Nasser Al-Khelaïfi: “I primi 4 anni che sono stato a Parigi ero sempre in campo, ma poi ho avuto un problema al polpaccio, mi infortunavo continuamente e non riuscivo a trovare una soluzione con lo staff medico per poter giocare senza doloreIl mio momento al PSG era finito, il club aveva l’intenzione di prendere altri giocatori e non volevo restare in una squadra per non giocare. Ero felice a Parigi ma sapevo che era il momento di partire. Non ero felice di andarmene, ma ero comunque soddisfatto perché avevamo vinto tutto. Ho conosciuto delle persone fantastiche, stavo davvero bene”.

Infine, Pastore, ha parlato del suo attuale stato di forma: “Quest’anno ho iniziato bene la stagione, anche se al momento sono fermo per un affaticamento muscolare. Spero di poter continuare così, ho fatto tutta la preparazione, ho giocato le prime tre partite e ho corso per tanti chilometri. Ho delle sensazioni positive e voglio continuare così”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy