Roma-Parma, D’Aversa: “Grande partita, giocato con personalità. Frattali e Dezi? Avrebbero meritato prima una chance”

Roma-Parma, D’Aversa: “Grande partita, giocato con personalità. Frattali e Dezi? Avrebbero meritato prima una chance”

Le parole del tecnico dei ducali, Roberto D’Aversa, a margine della gara contro i giallorossi

“Quando si è liberi di testa, è normale che si giochi con più personalità, c’è meno paura di sbagliare. Stasera abbiamo fatto una grande partita, ma c’è il dispiacere di non aver fatto punti”.

Così Roberto D’Aversa, a margine della gara contro la Roma – terminata con il risultato di 3-2 per i padroni di casa, ha commentato il ko maturato dalla sua squadra all’Olimpico.

“Bisogna considerare il campionato che abbiamo fatto, siamo l’unica neopromossa ad essersi salvata: questo dimostra che nel calcio non c’è nulla di scontato. stasera  avevamo l’opportunità di giocare con l’obiettivo già raggiunto. Dobbiamo essere contenti di aver giocato davanti ad un pubblico così numeroso che ha dato il giusto tributo ad un giocatore che ha dato tanto a questa società e alla Nazionale. Ne approfitto per fare un grosso in bocca al lupo a De Rossi”.

L’allenatore, intervenuto in conferenza stampa nel post gara, ha inoltre spiegato i motivi che lo hanno spinto a schierare alcuni giovanissimi: “Ho voluto accontentare qualche ragazzo. Quando si raggiunge un obiettivo sono importanti quelli che vanno in campo, ma anche quelli che giocano meno. Credo che i ragazzi si siano tolti delle soddisfazioni: Frattali ha fatto un’ottima partita e Dezi è stato uno dei migliori in campo. Molto probabilmente avrebbero meritato di giocar prima, però sono felice che loro due e Diakhate abbiano esordito in A”.

Infine, il tecnico, si è espresso sul suo futuro: “Fino a venerdì resto a Parma, perché i bambini devono andare a scuola. Dopodiché stacco un po’ e vado in vacanza, E’ in programma un incontro con la società, credo venerdì, ma non penso ci siano problemi”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy