Parma-Inter, D’Aversa: “Gara complicata, nerazzurri feriti nell’orgoglio. Formazione? Biabiany e Siligardi…”

Le parole dell’allenatore del Parma, Roberto D’Aversa, in vista della sfida contro l’Inter

Match delicato, quello in programma domani sera tra Parma e Inter, valido per la 23^ giornata di Serie A.

Stati d’animo opposti al Tardini: se da un lato troviamo i gialloblu reduci da una grande prova offerta contro la Juventus capolista, dall’altro lato, troviamo i nerazzurri, alla ricerca di una vittoria per archiviare il momento di crisi vissuto.

Sfida avvincente che il tecnico, Roberto D’Aversa, ha presentato in conferenza stampa.

“Non ci sono tra i convocati Sierralta e Dimarco, abbiamo lavorato bene questa settimana. Devo ancora valutare chi scenderà in campo anche per le caratteristiche della squadra avversaria. L’Inter è ferita nell’orgoglio, arriva da una sconfitta casalinga. Guai a pensare che domani sia un impegno semplice perché hanno un potenziale enorme. Dobbiamo far sì che gli episodi domani vengano dalla nostra. Le motivazioni per queste partite vengono da sé, è importante la compattezza dell’ambiente. È una partita difficile ma non impossibile. Kucka sta raggiungendo la forma migliore e si è visto a Torino. Stulac sta molto meglio, Scozzarella ha più minutaggio. Dobbiamo essere bravi a restare equilibrati a prescindere dal risultato. Serve ragionare sull’obiettivo da raggiungere”.

“L’Inter – ha continuato l’allenatore – è una squadra che fa del possesso palla la sua arma migliore, cercano molto i cross perché hanno un calciatore come Icardi che dentro l’area è tra i migliori d’Europa. L’Inter affronta tutte le partite per vincere, a prescindere dalla situazione momentanea. Sono sempre scesi in campo per vincere la partita, non trovo differenze tra il passato e il presente. Noi dobbiamo pensare di mettere in difficoltà una squadra forte. Biabiany o Siligardi? Non ho deciso chi gioca, è uno dei dubbi che mi porto fino alla fine”.

https://www.mediagol.it/inter/parma-inter-spalletti-al-tardini-per-vincere-abbiamo-immense-qualita-perche-segniamo-meno-icardi/

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy