Parma, Faggiano: “Europa League? Dobbiamo stare coi piedi per terra. Sepe fortissimo, se fosse stato al Napoli…”

Le parole dell’ex ds del Palermo, Daniele Faggiano, relative al momento vissuto dai Ducali

genoa

Dalla D, al sesto posto in Serie A.

Questo è quanto è riuscito a fare in tre anni, il Parma, attualmente in corsa per la qualificazione alle coppe europee. Dopo un fallimento e tre promozioni di fila, i Crociati, si sarebbero ritrovati tra le prime sette squadre della massima serie italiana con 20 punti maturati in appena 13 giornate. 

Un’evoluzione sorprendente di cui, il ds gialloblu, Daniele Faggiano, ha parlato sulle frequenze di “Radio Marte”.

“Parma in zona Europa League? Dobbiamo stare coi piedi per terra, dobbiamo esser cauti con l’obiettivo ben fissato alla salvezza, con una squadra neopromossa e tanti calciatori nuovi. Adesso cerchiamo di fare il massimo con una rosa quasi al completo dopo diversi infortuni”.

L’ex direttore sportivo rosanero, a pochi giorni dal successo maturato dai ducali contro il Sassuolo, si è inoltre soffermato sul momento vissuto da Luca Sepe:I portieri italiani sono i migliori, oltre a parare devono esser bravi a giocare coi piedi, sono più svegli. Non andrei a cercare chissà cosa quando in casa ne abbiamo tanti. Sepe se quest’anno fosse stato al Napoli, sono certo che avrebbe giocato lui da titolare”.

Chiosa finale sullo spinoso argomento relativo alla lotta scudetto: “Io ho avuto esperienze in Lega Pro con Parma e Trapani, a dicembre eravamo a -13: il calcio è strano, non bisogna mai mollare e stare sempre sul pezzo. Tutti magari pensavano che col Chievo fosse una partita scritta, ma è stato totalmente diverso”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy