Napoli, Maggio confessa: “Nostalgia dei miei anni in azzurro. Sarri? Nessun rancore, ma…”

Napoli, Maggio confessa: “Nostalgia dei miei anni in azzurro. Sarri? Nessun rancore, ma…”

Le dichiarazioni del difensore ex Napoli, Christian Maggio, relative alla sua lunga esperienza in azzurro

Christian Maggio non dimentica il Napoli.

Nonostante sia approdato al Benevento quasi un anno fa, l’esterno giallorosso, continua ad essere profondamente legato al club partenopeo – che lo stesso avrebbe lasciato dopo 10 anni. Ricordi agrodolci per l’ex Sampdoria che, nell’ultimo match della stagione, non avrebbe avuto occasione di salutare adeguatamente il pubblico del San Paolo a causa della decisione presa dell’allora tecnico Maurizio Sarri di non fare scendere il difensore in campo.

Episodio che lo stesso Maggio avrebbe ricordato durante un’intervista concessa ai microfoni di “Radio Marte”.

“Torno spesso a Napoli, la mia famiglia è rimasta lì, ho nostalgia dei miei anni in azzurro perché c’erano giocatori incredibili, erano le prime stagioni in Europa e tutto quello che arrivava era nuovo e bello – ha dichiarato Maggio. Sarri? Nessun rancore, certo ci sono rimasto un po’ male perché avrei voluto ringraziare i tifosi in maniera diversa, ma il mister avrà avuto le sue ragioni per non farmelo fare…”.

Infine, il giocatore, si è soffermato a parlare del caso Hamsik e degli obiettivi stagionali del Napoli: L’Europa League è come la Coppa Italia, quando arrivi nel fasi finali non la sottovaluti più come competizione, anzi vuoi arrivare a vincerla. Con Benitez ci siamo quasi riusciti. Hamsik? Alla festa sono andato, ma non abbiamo parlato di calcio: l’obiettivo era divertirsi in serenità. Serie A col Benevento? Ci speriamo, il progetto è serio e meriteremmo la massima categoria”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy