Lega, Miccichè sull’ipotesi Serie A in Cina: “Strada non percorribile a breve. Lontani da ragionamenti seri”

Le parole del presidente della Lega Calcio, Gaetano Miccichè, relative alla possibilità di disputare un match di Serie A in Cina nel prossimo triennio

“Organizzare, nei prossimi 3 anni e a fronte di un budget adeguato, una partita ufficiale del nostro campionato in Cina”.

Questo il principale tema dell’incontro di questo pomeriggio, nella sede della Figc a Roma, tra il ministro Shen Haixiong e la Federcalcio. Un prospetto che ha fatto assai discutere tifosi e addetti ai lavori, mostratisi restii rispetto alla possibilità di esportare alcune partite della Serie A in Oriente.

Ipotesi ampiamente discussa anche dal presidente della Lega Calcio, Gaetano Miccichè, a pochi istanti dal summit con il ministro cinese.

“Non è una strada percorribile nei prossimi anni, mi sembra che siamo lontani da ragionamenti seri. Si può ragionare sulla Supercoppa italiana e su alcune partite di Coppa Italia. Oggi spero che si possa sottoscrivere un memorandum dove ci siano dei punti fermi sulla futura collaborazione tra il nostro mondo e quello cinese – ha dichiarato Micciché  ai microfoni de “La Gazzetta dello Sport” -. Ci sono tante aree che si possono sviluppare: dalla collaborazione nostra per quanto riguarda per esempio il Var, alle sponsorizzazioni, ai nostri match che si possono organizzare anche in Cina o magari a quelli cinesi da mettere in scena in Italia”. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy