Juventus, Cabrini: “Dybala va tutelato. Douglas Costa? Le regole valgono anche fuori dal campo…”

Le dichiarazioni dell’ex difensore bianconero, Antonio Cabrini, relative ad alcuni temi caldi in casa Juventus

Ancora grattacapi per la Juventus.

Sembrano non volersi ancora spegnere i riflettori sulla questione relativa alla partecipazione di Douglas Costa al party di Neymar. Una vicenda che, oltre ad avere scatenato varie polemiche tra i tifosi, sembra non essere andata giù neanche al club bianconero che avrebbe ammonito – ma solo verbalmente – il brasiliano.

Situazione su cui, l’ex campione del Mondo, Antonio Cabrini, si è soffermato durante un’intervista concessa ai microfoni di “RMC Sports”. 

“Vero, la maglia della Juve si porta anche quando si è a riposo. Ci sono delle regole che valgono tutt’ora. Anche quando sei fuori dal campo, per la Juve devi essere un uomo da Juve. Una cosa che dovrebbe essere presente in tante altre società. Rottura? Dipende da come continuerà la sua storia all’interno della squadra. Non è solo la società che prende decisioni, ma a volte c’è la stessa squadra che tende ad eliminare giocatori che si comportano in una certa maniera. I senatori hanno anche una facilità di comando e di decisione importante”.

L’ex difensore della Juventus, ha inoltre analizzato il momento vissuto da Paulo Dybala: “Numero pesante alle sue spalle, se ne parla da diversi anni ma è ancora giovane e ha un margine di crescita importante. Oggi non riveste un ruolo congeniale ma viene tenuto molto in considerazione dall’allenatore. Può diventare un grande giocatore. Quando hai un tecnico in Nazionale che ti conosce, non credo debba far cambiare idea a lui. Sa quanto vale il ragazzo, cosa può dare. Può anche cambiargli ruolo, ma a prescindere, la Juventus deve tutelarlo. Tra 1-2 anni dovrà svecchiare il reparto d’attacco e per questo deve pensarci”.

Chiosa finale sul possibile ritorno di Josè Mourinho sulla panchina dell’Inter: “Che sia lui o Conte, sono bene accetti. Bisogna però comprare squadra completamente. Questi vengono qua per avere certi tipi di calciatori. Rifondata? No, ma devono soprattutto acquistare giocatori importanti in alcuni ruoli, che devono fare la differenza”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy