Inter, summit Marotta-Spalletti: sancita la tregua, ma a giugno…

Inter, summit Marotta-Spalletti: sancita la tregua, ma a giugno…

Beppe Marotta e Luciano Spalletti firmano la pace ad Appiano Gentile: ma sul tecnico nerazzurro pesa l’ombra di Antonio Conte

Si respira aria di pace tra Beppe Marotta e Luciano Spalletti.

Le prestazioni deludenti delle ultime settimane e le dichiarazioni rilasciate dal tecnico nerazzurro, in merito al rinnovo di Mauro Icardi, al termine della sfida contro il Parma, ha trascinato l’allenatore di Certaldo sul banco degli imputati. Nonostante la società non abbia apprezzato quanto affermato da Spalletti, le due parti hanno deciso che per il bene dell’Inter e ai fini del raggiungimento dell’obiettivo Champions League, è meglio metter la parola fine alle punzecchiature e alle polemiche a distanza.

Marotta e Spalletti, dunque, firmano la pace: una stretta di mano e un pranzo ad Appiano Gentile per dare un definitivo calcio alla crisi, arginata dalla vittoria conquistata sul campo del Tardini. Una tregua mirata a durare, almeno nelle intenzioni, fino a giugno, quando quasi sicuramente ci sarà il divorzio tra la società targata Suning e il tecnico. Secondo quanto riferisce l’odierna edizione di Tuttosport, infatti, Luciano Spalletti ha ormai i giorni contati sulla panchina nerazzurra, a meno di un clamoroso exploit in Europa League.

La dirigenza milanese, infatti, starebbe già valutando nuove possibili soluzioni, per non farsi trovare impreparata al momento del ribaltone tecnico: attualmente in pole resta l’ex commissario tecnico della Nazionale Italiana, Antonio Conte, già incontratosi con l’amministratore delegato dell’Inter in un noto hotel di Milano.

 

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy