Inter, Spalletti smorza le polemiche: “Voci su Icardi? Non creano problemi nello spogliatoio”. E su Nainggolan…

Inter, Spalletti smorza le polemiche: “Voci su Icardi? Non creano problemi nello spogliatoio”. E su Nainggolan…

Le parole dell’allenatore nerazzurro, Luciano Spalletti, in vista della sfida contro la formazione veneta

Clima teso in casa Inter.

Periodo poco sereno per i nerazzurri che, dopo un avvio di stagione tutt’altro che semplice ed una prematura eliminazione ad un passo dagli ottavi di Champions League, si sarebbero ritrovati a dovere fare i conti con le grane relative al rinnovo di Mauro Icardi. Situazione complicata che avrebbe generato una serie di polemiche a seguito, soprattutto, dalle recenti esternazione della moglie-manager del bomber argentino, Wanda Nara.

Polemiche prontamente smorzate dal tecnico, Luciano Spalletti, alla vigilia della sfida contro il Chievo Verona.

“Le voci attorno a Icardi non creano problemi nello spogliatoio. A noi riguarda solo il campo e l’atteggiamento della squadra nelle partite in funzione del risultato – ha spiegato il mister nella consuete conferenza stampa pre-gara – Abbiamo una società presente che è in condizione, eventualmente, di dire qualcosa. Nainggolan? Sta migliorando e si sta allenando correttamente: sul suo eventuale utilizzo ne parlerò solo nella riunione prima della partita”.

Infine, l’allenatore, si è soffermato a parlare di mercato: “Stiamo bene così, abbiamo una rosa forte e di qualità, in cui non è facile mettere mano. E se ci fosse l’opportunità, l’organizzazione societaria top che abbiamo potrà sicuramente andare a cogliere l’occasione. Il bilancio della stagione e’ positivo. Vedo una crescita nell’atteggiamento in campo della squadra in un campionato che si e’ livellato. Le differenze non riguardano solo noi rispetto all’anno scorso ma tutte le squadre, tante ambiscono al quarto posto e sono tutte vicine. Sono aumentati i punti della Juventus ma era previsto”. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy