Inter-Empoli, palloni in campo durante il match. La Gumina ironizza: “Ormai ci sono abituato”

Inter-Empoli, palloni in campo durante il match. La Gumina ironizza: “Ormai ci sono abituato”

Le parole dell’attaccante ex Palermo, Antonino La Gumina, a margine della gara tra Inter ed Empoli

Non si spengono i riflettori su Inter-Empoli.

Novanta minuti per conoscere il proprio destino: questa la sintesi del match, l’ultimo della regular season, tra la formazione di Luciano Spalletti e quella di Aurelio Andreazzoli, terminata poi con la vittoria dei padroni di casa.

Un successo importante che ha permesso ai nerazzurri di centrare l’obiettivo Champions League al fotofinish, ma che ha lasciato dietro di sé uno strascico di polemiche nate a causa di alcuni episodi che avrebbero – secondo i toscani – determinato la gara: uno su tutti il rigore concesso agli uomini di Spalletti per un fallo di Dragowski su Icardi, ritenuto falloso da Banti nonostante il contatto con il pallone. Ma a fare maggiormente discutere nel post partita è stato l’increscioso episodio verificatosi nel corso della partita: poco prima del fischio finale, dalla panchina nerazzurra sono “piovuti” una serie di palloni in campo con l’obiettivo di fermare la costruzione del gioco dell’Empoli.

Situazione già verificatasi durante la finale di ritorno dei playoff 2017/18 tra Frosinone e Palermo, in cui alcuni giocatori ciociari tirarono più volte palloni in campo per ostacolare le azioni imbastite dai rosanero.

Un episodio scolpito anche nella mente di chi, al termine di quella stagione, lasciò poi la Sicilia per intraprendere una nuova avventura: stiamo parlando di Antonino La Gumina, trovatosi paradossalmente ad un anno di distanza in una situazione simile a quella vissuta lo scorso 16 giugno 2018.

Un fatto curioso commentato proprio dall’attaccante ex Palermo, tramite il proprio profilo Instagram. 

IMG_0671

 

 

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-5345498 - 1 anno fa

    Vergognoso…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy