Genoa-Sampdoria, Giampaolo: “Rispetto per i rossoblu, ma molta fiducia nella mia squadra. Sosta? C’è servita perchè…”

Genoa-Sampdoria, Giampaolo: “Rispetto per i rossoblu, ma molta fiducia nella mia squadra. Sosta? C’è servita perchè…”

Le parole del tecnico dei blucerchiati, Marco Giampaolo, alla vigilia della sfida contro il Grifone

Si avvicina il derby della Lanterna numero 117.

Domani, alle 20:30, sarà l’ora di Genoa-Sampdoria: la prima stracittadina, dopo il crollo del ponte Morandi, avvenuto il 14 agosto scorso. Un’occasione, per i blucerchiati, di tornare al successo dopo tre pesanti ko che li avrebbero portati a scivolare al dodicesimo posto in classifica. 

Alla vigilia della sfida contro i rossoblu, il tecnico Marco Giampaolo, ha analizzato il momento vissuto dal Grifone durante la consueta conferenza stampa pre-gara.

“Il Genoa è una squadra aggressiva, che non ti fa giocare e con attaccanti alti bravi a sfruttare gli spazi. Tutte cose sulle quali siamo preparati. Hanno uno spirito battagliero, ci marcheranno a uomo e proveranno a toglierci spazi e lucidità. Bisognerà essere bravi a fare la nostra la partita, ma li rispetto molto e bisognerà fare una partita anche in base alle loro caratteristiche. Mi piace molto anche Juric, come allenatore e come uomo. Ho molto rispetto per il Genoa, ma ho molta fiducia nella Sampdoria”.

Infine, Giampaolo, si è soffermato sulla condizione atletica della sua squadra: “I giocatori li abbiamo rimessi a posto negli ultimi giorni: qualche dubbio c’è sempre, ma avremo ancora domani mattina per pensarci. La sosta è servita per interrompere quel trend negativo che ci aveva accompagnato nelle ultime partite. I ragazzi parlano tra loro: chi ha già giocato il derby è prodigo di consiglio, poi ci sono i filmati, i nostri tifosi che verranno a trovarci in hotel: c’è poco da spiegare ai nuovi, tutti sanno dell’importanza di questa gara. La paura fa novanta ed è l’unica cosa che l’accomuna al calcio: fino a tre domeniche fa eravamo la miglior difesa, non penso alle statistiche e ai numeri. L’unica cosa che mi preme è che la mia squadra faccia la partita giusta”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy