Fiorentina-Juventus, Gerson ci crede: “Bianconeri? Non sono imbattibili. Chiesa diabolico, Simeone e Pjaca…”

Le parole del mediano viola, Gerson, in vista della sfida contro i bianconeri

Manca poco all’attesissima sfida del Franchi tra Fiorentina e Juventus. 

Match, quello che andrà in scena tra meno di ventiquattro ore, particolarmente sentito da tutto l’ambiente viola. A tal punto che, anche i più giovani, avvertirebbero l’importanza della gara non solo in termini di classifica: è il caso del centrocampista Gerson, che, domani, affronterà i bianconeri da protagonista.

Malgrado la caratura dell’avversario, il brasiliano, approdato in Toscana lo scorso luglio in prestito secco dalla Roma, manterrebbe un certo grado di ottimismo.  

La Juventus è una squadra bellissima, ci sono campioni del calibro di Ronaldo, Douglas Costa, Matuidi… ma potrei continuare. Se è imbattibile? Non si può essere imbattibili nel calcio – ha dichiarato il giocatore ai microfoni della “Gazzetta dello Sport” – Noi vogliamo vincere: servirà personalità, quantità e tanta, tantissima testa. E poi, ripeto, non saremo soli. Non ci dovremo distrarre, semmai dovremo essere abili a prendere energia dal nostro pubblico, perché una cosa è certa: noi non molliamo mai, figuriamoci domani”.

Inevitabile la parentesi relativa ai rispettivi momenti vissuti da Pjaca e Simeone: “Pjaca? Spesso quando ti metti in testa di fare certe cose per provare a stupire, poi non ci riesci: Marko non si risparmia mai, ma presto tornerà quel giocatore che tutti aspettano. Simeone? E’ vero, non segna da tanto però è sempre lì dove deve essere: è il primo a dare man forte alla squadra anche in fase difensiva. Tocca a noi centrocampisti fare di più per lui e per gli altri attaccanti”.

Infine, Gerson, si è soffermato a parlare del giovane talento Federico Chiesa: “Vi confesso una cosa. Io sono talmente amante del calcio da vedere tutte le partite possibili, anche quelle brasiliane. Quando l’anno scorso ho visto giocare Chiesa ho pensato: “Questo è davvero fortissimo”. Ora che ci gioco accanto dico che è tutto amplificato: è ancora più diabolico di quanto pensassi”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy