PRESS ROOM ROSANERO MUTTI: “MICCOLI ASSENZA MOLTO PESANTE… MA NON DOBBIAMO MOLLARE, VOGLIAMO VINCERE”

Il Palermo è a caccia dei tre punti. E’ questo l’obiettivo di Bortolo Mutti in vista della trasferta di Cagliari, nonostante un’assenza molto pesante. A centrocampo in quattro.

Il Palermo è a caccia dei tre punti. E’ questo l’obiettivo di Bortolo Mutti in vista della trasferta di Cagliari, nonostante un’assenza molto pesante. A centrocampo in quattro per tre maglie, tu chi lasceresti in panchina? di Alessandro Castellese Il rigore conquistato da Miccoli contro l’Atalanta è costato caro al numero 10 rosanero. Il capitano del Palermo, infatti, non è stato convocato. “Fabrizio sta smaltendo la contusione dovuta al fallo subito contro l’Atalanta in occasione del rigore. Ha avuto un versamento e si tratta di una forte contusione alla coscia che gli ha creato dei problemi traumatici, questi quattro giorni non sono serviti per metterlo in condizione di esserci a Cagliari”. Eppure lo staff ha provato a renderlo arruolabile sino all’ultimo istante utile. “Lui era fiducioso di esserci, ma l’ultima partitella ha dato esito negativo. Dispiace perché stava molto bene. Sicuramente per noi era il valore aggiunto che ci permetteva di affrontare questa partita con unarma in più”. Questo diventa, quindi, il momento più adeguato per tirar fuori ancora di più quel carattere che ha permesso alla squadra di inanellare una serie così positiva. Senza Miccoli è tutto più difficile, ma solo con la grinta e la dovuta determinazione si potrà sopperire all’assenza del capitano. A questo punto il modulo potrebbe subire qualche cambiamento. “Hernandez è stato convocato, vedremo se potrà entrare a partita in corso, ma non è neanche detto. È recuperato, si è aggregato al gruppo, ma non è ancora in condizione per partire dal primo minuto”. Sul possibile inserimento di un secondo trequartista Mutti aggiunge: “Può essere, vedremo sino all’ultima rifinitura, dobbiamo valutare tutti gli aspetti”. Mai adagiarsi sugli allori. Specialmente se il momento positivo può essere sfruttato per dare una svolta alla stagione. “Sicuramente nel nostro lavoro quando raggiungi un certo tipo di tranquillità subentra un certo benessere che fa mancare la fame e la cattiveria. Due aspetti, però, che a noi non possono mai mancare, quindi venendo da una serie positiva, ogni cosa fatta diventa subito passata, ogni gara deve essere costruita al meglio delle nostre possibilità”. Risoluto, ma realista, la tranquillità di Mutti si trasforma in un secondo in grinta e voglia di non mollare, neanche un pallone o un singolo contrasto. “Per creare qualcosa di importante, difendere questa classifica, bisogna pensare sempre al nostro obiettivo primario: raggiungere questi benedetti 40 punti il più presto possibile, lavorare sempre con tutte le nostre risorse senza mai mollare”. Capitolo titolari. L’assenza di Miccoli può aprire le porte ad una coppia di rifinitori, con Zahavi e Vazquez a giocarsi una maglia da titolare al fianco di Ilicic. A metà campo, invece, il rientro di Migliaccio causa un ballottaggio fra Bertolo e Barreto. Se il mediano napotelano sta bene, nessuno può togliergli una maglia da titolare. Dal lato opposto, però, Bertolo sta facendo compiere il salto di qualità alla linea a tre rosanero. Ecco, quindi, che a metà campo, in caso di recupero completo di Migliaccio, uno fra Barreto e Bertolo andrà in panchina. “Giulio è recuperato, anche lui ha fatto la partitella in maniera risoluta e ci sono buone possibilità”. Su Bertolo e il terzo centrocampista aggiunge: “Lui è un giocatore molto duttile, capace di fare bene sia da mezzala che sullesterno. Sicuramente per noi è una pedina molto importante, che giochi o meno. Adesso si sta ritagliando spazio per linfortunio di Migliaccio, ma quando non aveva la possibilità di giocare da titolare ha sempre fatto bene a partita in corso”. Migliaccio, Donati, Barreto, Bertolo? In quattro per tre maglie, chi scegliereste voi e chi lascereste in panchina?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy