Serie A, sei esoneri e la curiosa statistica: c’è sempre l’ombra di Zamparini…

Serie A, sei esoneri e la curiosa statistica: c’è sempre l’ombra di Zamparini…

Con l’approdo di Iachini e Gattuso sulle panchine di Sassuolo e Milan, sono ben 5 gli allenatori subentrati a stagione in corso in serie A già alle dipendenze di Maurizio Zamparini

Questa ultima giornata di campionato è costata cara a due allenatori, Bucchi e Montella infatti sono stati esonerati, rispettivamente, da Sassuolo e Milan.

Con loro, salgono a 6 le panchine saltate in Serie A durante questa prima parte di stagione. Infatti i loro nomi si vanno ad aggiungere a quelli di: Rastelli, Baroni, Juric e Delneri.

Nulla di particolarmente anomalo fin qui, visto le media degli avvicendamenti in panchina che caratterizza da sempre il nostro movimento calcistico. Quello che però forse non tutti avranno notato, è una sfumatura curiosa di questa parziale statistica, destinata probabilmente ad essere ulteriormente aggiornata da qui al termine del campionato.

Ben cinque tecnici su sei, tra i subentrati in corsa, hanno guidato in passato il Palermo di Zamparini.  Non una stranezza clamorosa visto il copioso numero di esoneri vantato dal patron friulano nel corso della sua lunga era rosanero. Certamente una coincidenza curiosa: dopo la retrocessione del Palermo in serie cadetta, ben cinque profili professionali, prima ingaggiati ed esaltati, quindi esautorati e licenziati nel giro di un’inezia da Zamparini, hanno ritrovato in rapida sequenza una panchina in massima serie.

Partendo dal primo esonero, quello di Rastelli sulla panchina del Cagliari, a sostituirlo è stato Diego Lopez che ha guidato i rosanero senza fortuna durante la passata stagione, contribuendo in parte alla retrocessione dei siciliani ed ottenendo un solo successo in 10 partite.

Poi è stato il turno di Baroni al Benevento, sostituito da De Zerbi, anche quest’ultimo ha allenato il Palermo durante la scorsa stagione, ottenendo un solo successo a fronte di 12 partite giocate, la non invidiabile striscia di nove sconfitte consecutive, più l’eliminazione dalla Coppa Italia per mano dello Spezia.

Successivamente stessa sorte è toccata a Juric al Genoa, al suo posto è stato chiamato Ballardini, il quale si è seduto sulla panchina del Palermo in ben tre occasioni, raggiungendo nel complesso diversi risultati positivi, dalla qualificazione sfiorata all’Europa League nella prima esperienza in Sicilia fino alla miracolosa salvezza arrivata all’ultima giornata della stagione 2015/16.

Il Sassuolo ha appena esonerato Cristian Bucchi, al suo posto è stato chiamato Iachini. In rosanero il tecnico marchigiano ha conquistato una promozione in Serie A battendo record su record, guidando alla salvezza la squadra di Vazquez e Dybala con largo anticipo nella stagione successiva. Il tecnico ascolano durante l’annata in B era subentrato proprio a Gattuso, sedotto ed abbandonato da Zamparini a Palermo che è stato promosso quest’oggi come tecnico della prima squadra del Milan subentrando a Montella.

L’ombra di Zamparini aleggia anche sul cambio di panchina avvenuto in quel di Udine: l’esonerato Gigi Delneri si è seduto anch’egli sulla panchina rosanero, mentre il subentrato Massimo Oddo è stato a più riprese un profilo monitorato dal patron friulano per guidare il Palermo.

L’ex tecnico del Pescara era tra i candidati a guidare la formazione rosanero anche la scorsa estate, quando sembrava che il club potesse passare di mano, prima che naufragasse definitivamente la trattativa con il fondo di investimento rappresentato da Paul Baccaglini.

https://www.mediagol.it/milan/milan-ufficiale-esonerato-montella-gattuso-e-il-nuovo-allenatore/

https://www.mediagol.it/sassuolo/sassuolo-bucchi-esonerato-iachini-pronto-a-firmare-un-biennale-nel-pomeriggio/

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy