Pergolizzi: “Una vittoria che ci restituisce morale, il pari del Savoia cambia poco. Floriano? Ecco cosa penso”

Pergolizzi: “Una vittoria che ci restituisce morale, il pari del Savoia cambia poco. Floriano? Ecco cosa penso”

Le parole del tecnico rosanero al termine della sfida vinta dai suoi per 1-0 sul Roccella grazie alla rete segnata su calcio di rigore da Floriano

Il Palermo ha superato 1-0 il Roccella e guadagnato due punti sul Savoia fermato in casa dal Marina di Ragusa.

Il calcio di rigore trasformato da Roberto Floriano ha consegnato ai rosanero un fondamentale successo che conferma il primato dei Rosa che guadagnano due punti sui campani. Il tecnico rosanero, Rosario Pergolizzi, intervenuto in mixed zone, ha analizzato la prestazione dei suoi.

“Floriano? Siamo contenti per lui perché ha disputato un’ottima gara e ci ha dato una grossa mano, la squadra si è messa a disposizione e direi che il modulo diverso ha funzionato. I ragazzi si sono applicati e non possiamo che essere soddisfatti. Ci serviva vincere questa partita per il nostro morale, il pareggio del Savoia ci fa piacere. Questo sarà un campionato lungo e complicato, ancora ci sono tante gare importanti e difficili da disputare. Dovevamo essere più bravi a cambiare spesso gioco, siamo stati bravi a essere corti ma quando ci allungavamo abbiamo preso qualche ripartenza. Era normale che avremmo concesso qualcosa perché eravamo in inferiorità numerica rispetto a loro a centrocampo e a volte doveva stringere Langella. Non mi ricordo comunque tiri in porta da parte del Roccella. Nella partita abbiamo arretrato troppo e concesso loro il possesso palla, ma c’è da dire che non si può pressare per tutto l’arco di un match. Il Roccella è una squadra compatta allenata molto bene, felice della prestazione e del risultato perché non era semplice. Sforzini? Ha retto fino alla fine , Floriano era solo stanco. Ricciardo? Domani farà la risonanza e ne sapremo di più. Rigorista? Oggi Floriano era il primo mentre Felici il secondo. Langella? Credo sia stato uno dei migliori in campo anche come intensità, ci sarà bisogno di tutti. Non brindo mai e sto con i piedi per terra. Felici? Doveva fare solo più diagonali”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy