Palermo in Serie C, Tommasi: “Modo di procedere che genera discussioni, se fosse confermata la retrocessione…”

Palermo in Serie C, Tommasi: “Modo di procedere che genera discussioni, se fosse confermata la retrocessione…”

Le parole del presidente dell’AIC sulla decisione del Tribunale Nazionale Federale che ha visto il Palermo retrocesso all’ultimo posto del campionato cadetto

Parola a Damiano Tommasi.

La situazione del Palermo Calcio continua a far discutere, la decisione di non attendere il secondo grado di giudizio prima di dare il via ai playoff di Serie B ha causato tante polemiche ed anche il presidente dell’Associazione Italia Calciatori ha voluto dire la sua mostrando solidarietà al gruppo di Delio Rossi. Intervistato da Tuttomercatoweb.com l’ex centrocampista della Roma ha spiegato: “Le regole sono state applicate in maniera stringente, in Consiglio Federale se n’è parlato ma non si è arrivato ad una decisione. Ragioni di opportunità avrebbero voluto che si aspettasse il secondo grado prima di giocare i playoff. Invece sì è voluto partire lo stesso con il campionato. Quindi in maniera stringente si è resa esecutiva la sentenza. “Non ho visto la documentazione, ma questo modo di procedere genera sicuramente delle discussioni, delle polemiche. Stiamo parlando di una piazza importante”.

“Siamo in contatto con tutti i ragazzi. Sicuramente la decisione del Tribunale Federale per una città come Palermo che è riuscita ad avere una stabilità calcistica rende complicata la gestione della rosa. Ci sono calciatori che ambiscono ad altre categorie. Se fosse confermata la Serie C, auguriamo al Palermo una pronta risalita”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy