Mediagol
I migliori video scelti dal nostro canale

a gennaio

Palermo, dai colpi Balzaretti e Cavani a Gunnarsson: tutti gli acquisti di gennaio

Palermo, dai colpi Balzaretti e Cavani a Gunnarsson: tutti gli acquisti di gennaio

Ecco tutti i colpi messi a segno dal Palermo negli anni, nel corso della sessione invernale di calciomercato: campioni ma anche vere e proprie meteore...

Mediagol (nc) ⚽️

"Da Jeda a Gunnarsson il passo è breve. Ma che affari con Balzaretti e Cavani". Titola così l'edizione odierna del "Giornale di Sicilia", che punta i riflettori sulla sessione invernale di calciomercato e sui colpi messi a segno dal Palermo nel corso degli anni. "Gennaio, mese di speranze e mese di affanni. Mese di colpi, ma anche di delusioni". Ad esempio, con Silvio Baldini in panchina, nel 2004 arrivarono a gennaio sia Jeda, sia i gemelli Filippini. Ma non solo; qualche giorno dopo, infatti, il mercato si chiuse con due arrivi importanti, quelli di Biava e Grosso.

"Il terzino sinistro a gennaio, d’altronde, è diventata una sorta di prassi per il club di viale del Fante", si legge. Nel gennaio del 2008, Foschi mise a segno un vero e proprio colpo: Federico Balzaretti. Ma arrivarono anche altri esterni che non ebbero particolarmente fortuna su quella fascia: Savini nel 2009, Calderoni nel 2010, Dossena nel 2013 e Fiore nel 2018. Fece un po' meglio Lazaar, arrivato a gennaio 2014 insieme a Vitiello e Maresca.

"Nell’era Zamparini, almeno nei primi anni, la sessione invernale si è rivelata spesso una soluzione utile per raddrizzare le stagioni iniziate male", prosegue il noto quotidiano. Nel 2006, dopo il trasferimento in Sicilia di Di Michele dall'Udinese, approdò anche Giovanni Tedesco. Nel 2012 arrivarono sia Viviano, sia il MudoVazquez. Nel 2013 - invece - una serie di delusioni: dei dieci acquisti fatti da Lo Monaco, l'unico a rivelarsi utile alla causa fu, infatti, Sorrentino.

"Se le cose andavano bene, invece, gennaio diventava un mese vuoto". Come nel 2005 e nel 2007, quando il Palermo sostituì solo partenti e infortunati. Con l'addio di Farias, arrivò Possanzini, mentre dopo l'infortunio di Amauri, in un primo momento si decise di puntare su Matusiak. Foschi, però, quell'anno riuscì a portare in Sicilia un certo Edinson Cavani. Uno degli acquisti più importanti della storia del Palermo. I veri "flop" arrivarono dal 2013 in poi. Tutti calciatori che non sono riusciti a lasciare un segno in rosanero: Nelson, Anselmo, Faurlin, Formica, Boselli, Sperduti, Ortiz, Cristante, Balogh, Posavec, Arteaga, Sunjic e Silva. L’ultimo acquisto del Palermo prima del fallimento fu Gunnarsson, arrivato nel gennaio 2019 grazie agli inglesi. Una vera e propria meteora.

tutte le notizie di