Claudio Ranieri: “Non posso credere che i miei calciatori mi hanno ucciso”

Claudio Ranieri: “Non posso credere che i miei calciatori mi hanno ucciso”

Le parole dell’ex allenatore del Leicester, Claudio Ranieri. “Io ho avuto qualche problema l’anno prima, ma poi abbiamo vinto il titolo”.

Secondo alcuni, poteva essere il nome principale per il futuro del Palermo, quello formato Paul Baccaglini che però ha smentito categoricamente qualsiasi contatto.

Claudio Ranieri non è al momento nei pensieri del nuovo presidente rosanero che comunque ammette come il tecnico romano abbia un appeal importante a livello internazionale. Specialmente i virtù della vittoria miracolosa con il Leicester in Premier League. A proposito dell’esperienza sulla panchina degli inglesi, proprio qualche ora fa Ranieri ha parlato ai microfoni di Sky Sports dicendo: “Non posso credere che i miei calciatori mi hanno ucciso. No, no, no… Forse c’è stato qualcuno dietro di me. Io ho avuto qualche problema l’anno prima, ma poi abbiamo vinto il titolo. Forse quest’anno, quando abbiamo iniziato a perdere, queste persone hanno iniziato a spingere un po’ di più…”.

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Alessio Bacchi - 2 anni fa

    Anche Cesare lo diceva mentre Bruto lo pugnalava alle spalle

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Rosario Demma - 2 anni fa

    Vieni a Palermo

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy