Qualificazioni Euro2020, Armenia-Italia 1-3: prima rete di Pellegrini in azzurro, Mancini ancora primo

Qualificazioni Euro2020, Armenia-Italia 1-3: prima rete di Pellegrini in azzurro, Mancini ancora primo

Il commento della sfida tra l’Armenia e l’Italia, valida per le qualificazioni agli Europei 2020

L’Italia batte l’Armenia in rimonta.

Tra le mura del Vazgen Sargsyan Republican Stadium è andata in scena la sfida tra l’Armenia e l’Italia, valida per le qualificazioni alla prossima edizione degli Europei che si terranno nel 2020. Parte meglio a sorpresa la squadra di casa, che dopo soltanto 11 minuti riesce a trovare la rete del vantaggio: Barseghyan ruba palla a Barella e premia il taglio di Karapetyan, che con un tiro preciso in diagonale batte Donnarumma, 1 a 0.

Gli azzurri reagiscono immediatamente e si riversano in attacco, rendendosi pericolosi soprattutto grazie alle percussioni di Chiesa ed Emerson, che al 19′ avanza sulla fascia sinistra e cerca Belotti, anticipato però da un difensore avversario. Gli uomini di Roberto Mancini insistono e sfiorano il pareggio al minuto 23 con Bernardeschi: l’esterno della Juventus riceve spalle alla porta, si gira e calcia con il destro trovando però la grande risposta di Hayrapetyan che devia in calcio d’angolo. Passano pochi minuti e al 28′ l’Italia riesce finalmente a riportare il risultato in parità: cross di Emerson dal lato sinistro del campo per Belotti, che sul secondo palo insacca la palla in rete e batte il portiere avversario, 1 a 1. L’Italia continua ad attaccare e colpisce una clamorosa traversa ancora con Bernardeschi, che calcia a giro col mancino colpendo in pieno il legno.

Al 61′ Mancini manda in campo Lorenzo Pellegrini al posto di Chiesa, cambio che si rivela decisivo per cambiare la gara: al minuto 77 cross di Bonucci verso il centrocampista della Roma, che di testa realizza il suo primo gol con la maglia dell’Italia, 1 a 2. Passano soltanto tre minuti e gli azzurri chiudono definitivamente i conti ancora con Belotti: l’attaccante del Torino calcia dall’interno dell’area di rigore e colpisce il palo, la palla sbatte sulla schiena di Hayrapetyan e termina in rete, autogol e 1 a 3. Il triplice fischio del direttore di gara sancisce la grande vittoria dell’Italia che batte l’Armenia in rimonta e mantiene il primo posto nel gruppo J.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy