Italia-Liechtenstein, Mancini annuncia il turnover: “A Parma cambierò 3 o 4 giocatori. Domani servirà aggressività”

Le dichiarazioni del ct della Nazionale italiana, Roberto Mancini, in vista della sfida contro il Liechtenstein

Sale l’attesa per Italia-Liechtenstein, sfida in programma domani sera al Tardini.

Giornata di vigilia per gli azzurri che, dopo aver conquistato un importante successo alla Dacia Arena contro la Finlandia, torneranno in campo per affrontare gli uomini di Helgi Kolviðsson: avversari nella seconda gara di qualificazione a Euro 2020. Un match che darà la possibilità alla Nazionale italiana di conquistare altri tre preziosissimi punti contro una selezione “abbordabile” e già reduce da un ko maturato contro la Grecia.

Intervenuto nella consueta conferenza stampa pre-gara, il ct Roberto Mancini, ha presentato la sfida del Tardini analizzando inoltre il momento vissuto dagli azzurri.

“Questa squadra inizia a prendere una vera identità perché cominciamo ad avere alcune partite assieme. Noi abbiamo il nostro gioco che ci deve accompagnare sino agli Europei. Domani sera dobbiamo essere più aggressivi e fare subito risultato per non rischiare di innervosirci. Ma nulla è scontato. E poi il Liechtenstein ha un allenatore di esperienza che conosce bene il calcio, forse si chiuderanno un po’ e noi dovremo essere bravi a trovare gli spazi”. Lo ha detto, a Parma, il ct della nazionale Roberto Mancini.

Infine, Il tecnico, ha annunciato un piccolo turn-over rispetto al match di sabato scorso contro la Finlandia: “Qualcosa cambieremo – ha detto – rispetto alla gara di Udine. Tre, quattro giocatori se non qualcosa di più ma deciderò dopo l’allenamento perché devo valutare le condizioni fisiche dei ragazzi”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy