Fiorentina-Juventus, Vitor Hugo: “Lotteremo su ogni pallone. Ronaldo? Il mio compito è fermarlo”. E su Simeone…

Le parole del difensore viola, Vitor Hugo, in vista della sfida contro i bianconeri

La Fiorentina si prepara al match contro la Juventus, in programma all’Artemio Franchi.

Domani pomeriggio, i gigliati, ospiteranno i bianconeri nel secondo anticipo della 14° giornata di Serie A. Una sfida particolarmente significativa per i viola, scivolati a metà classifica con 18 punti, dopo aver maturato ben 5 pareggi di fila.

Gara complicata che, tuttavia, sembra non spaventare particolarmente il difensore Vitor Hugo: “Difficile ma come ogni gara va affrontata come una finale, a maggior ragione questa. Chi si limita ad aspettare alla fine subisce. Noi lotteremo fino all’ultimo su ogni pallone. Gol? Finora ne ho fatto uno solo e nella partita più toccante, dopo la scomparsa del nostro capitano. Ecco, mi piacerebbe tornare a segnare come in Brasile: nel 2015 feci ben 8 reti. Speriamo di ricominciare”. 

Intervistato ai microfoni di “Tuttosport”, il brasiliano, si è inoltre soffermato a parlare di CR7: E’ la mia seconda stagione in Italia e ho visto tanti grandi attaccanti, di recente ho duellato con Icardi e Dzeko tanto per fare due nomi. Ronaldo però è di un altro pianeta. Detto questo, pure lui comunque è…umano e il compito di noi difensori è provare a fermarlo come anche Mandzukic, Dybala, il mio connazionale Douglas Costa che è fortissimo e guai perderlo di vista. La Juve insomma non è solo Cristiano, è una squadra dalla qualità immensa”. 

Infine, il classe ’91, ha analizzato il momento vissuto da Simeone: “Non è giusto metterlo sotto pressione, vedo come lavora ogni giorno Giovanni, sono certo che il gol arriverà presto, prestissimo, magari proprio domani”. 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy