Italia, Ricci: “Italiano fondamentale, un onore essere qui. Convocazione? Ci ho sempre sperato”

Il centrocampista dello Spezia, Matteo Ricci, si presenta dopo la sua prima convocazione in azzurro

italia

Matteo Ricci si presenta.

Si presenta ai cronisti  presenti il centrocampista dello Spezia Matteo Ricci, pronto ad iniziare la sua nuova avventura con la maglia della Nazionale. Il calciatore, intervenuto in conferenza stampa a Coverciano, si è espresso tra ambizioni e speranze dopo la prima convocazione in azzurro. 

“Il gioco di Italiano, molto propositivo, è stato fondamentale: ringrazierò il mister sempre per la fiducia che mi ha dato. Il primo impatto è stata una emozione incredibile, è un onore essere qui coi migliori d’Italia, cercherò di imparare da tutti. Conoscevo già Florenzi, Pellegrini e De Rossi. Mi hanno già teso una trappola, perché ieri sera a cena mi hanno fatto cantare una canzone… sono cose che fanno gruppo. Ho sempre sperato nella convocazione. Venerdì il direttore sportivo dello Spezia mi ha chiamato e ho saputo di essere stato convocato, è stato bellissimo”.

“Non rimpiango la scelta di essere partito dalle categorie inferiori – ha ammesso Ricci – Mio fratello Federico lotta con il Monza per la promozione in Serie A: ci sentiamo spesso e ci sosteniamo a vicenda”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy