Siviglia-Lazio, Machin: “Giocato come se partissimo dallo 0-0. Infortuni? Non sono preoccupato, ma…”

Le dichiarazioni del tecnico del Siviglia, Pablo Machin, a margine della sfida contro i biancocelesti

Il Siviglia trionfa contro la Lazio e vola agli ottavi di finale di Europa League.

Niente “remuntada” per la compagine di Simone Inzaghi che perde sul campo degli spagnoli e interrompe così la propria avventura europea. Dopo la vittoria all’Olimpico, gli iberici, trionfano anche davanti al proprio pubblico sfruttando la poca lucidità dimostrata dalla formazione di Simone Inzaghi: andata sotto dopo appena 20 minuti di gara.

Gara che, il tecnico Pablo Machin, ha commentato proprio al triplice fischio.

“Avevamo un obbligo: passare il turno. Ed è logico che le vittorie ti danno più fiducia. Ora pensiamo a recuperare più giocatori possibile, ci aspetta presto un big match col Barcellona e speriamo di non avere nuovi infortuni. Tre reti realizzate e nessuna subita, non possiamo certo lamentarsi. Analizzeremo comunque tutte le situazioni di gioco che abbiamo vissuto in queste due partite. Ho visto un Siviglia che stasera è entrato in campo con grande convinzione, senza permettere alla Lazio di giocare.

“Siamo stati bravi stasera – ha continuato l’allenatore –  abbiamo giocato come se partissimo dallo 0-0 e fatto un’altra buona prestazione contro una squadra importante”.

L’allenatore si è inoltre soffermato sulla questione infortunati: “Escudero resterà fuori per un po’ di partite. Jesus Navas e Roque Mesa hanno avuto qualche problemino, dovremo valutarli. La squadra però ha fatto coralmente un grande sforzo per sopperire ai fastidi fisici dei singoli”.

Chiosa finale sull’astinenza da gol di André Silva: Si sacrifica molto per la squadra e ci dà tantissimo, anche se ultimamente ha segnato meno. Sta giocando al 100% e Ben Yedder beneficia molto della sua presenza in attacco. Non sono quindi per niente preoccupato”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy