Siviglia-Lazio, Inzaghi avvisa: “Siamo arrabbiati, la rimonta è possibile. Milinkovic-Savic? Può partire dal 1’…”

Le dichiarazioni del tecnico biancoceleste, Simone Inzaghi, alla vigilia della sfida contro il Siviglia

La Lazio si prepara al complicato match contro il Siviglia, valido per il ritorno dei sedicesimi di finale di Europa League. 

Dopo la sconfitta maturata all’andata, i biancocelesti, cercheranno l’impresa per ribaltare lo 0-1 dell’Olimpico e passare il turno. Un obiettivo concreto per la compagine di Simone Inzaghi che, nella decisiva sfida da dentro o fuori in programma domani pomeriggio allo Stadio Ramón Sánchez Pizjuán, potrà contare su Milinkovic-Savic e Ciro Immobile nonostante le tante assenze.

Occasione imperdibile per la Lazio, decisa a trovare riscatto dopo il ko maturato all’andata.

“Come arriviamo a questa partita? Arrabbiati. A parer mio domenica abbiamo giocato bene, ma le gare vanno chiuse – ha dichiarato il tecnico Simone Inzaghi in conferenza stampa – C’è rammarico per il risultato ma non per la prestazione. Ormai Genova è alle spalle, siamo qui per fare una grande partita e ci giochiamo le nostre chance al 100%” sono le parole di Simone Inzaghiin conferenza stampa alla vigilia del ritorno dei sedicesimi di Europa League contro il Siviglia dopo la sconfitta dell’andata a Roma.

Inevitabile la parentesi relativa al match dell’Olimpico: “L’andata è stata decisa da una ripartenza, poi con Marusic e Correa avremmo potuto pareggiare. Il secondo tempo l’abbiamo giocato meglio creando un paio d’occasioni. Domani servono due gol per passare, dobbiamo giocare una partita coraggiosa e di personalità”. Inzaghi crede nella rimonta: “Dovremo essere bravi a far girare gli episodi a nostro favore. All’andata e col Genoa non è successo, dovremo riuscirci domani”.

Chiosa finale su formazione e indisponibili: “Ho 19 calciatori a disposizione con tre portieri, abbiamo aggregato Zitelli della Primavera. Parolo e Luis Alberto si sono voluti allenare con la squadra, il primo è convocato. Milinkovic potevo convocarlo anche per il Genoa. Dopo il risveglio muscolare deciderò la formazione” è il punto della situazione sugli infortunati. L’allenatore ha spiegato: “Abbiamo giocato tante partite e ci sono capitati tanti infortuni muscolari, oltre ad alcuni dovuti a colpi subiti come accaduto a Parolo e Leiva. Dall’emergenza, a volte, si tirano fuori grandi prestazioni e proprio per questo mi dispiace per la sconfitta di Genova. Caicedo titolare? In questo momento nella mia testa c’è un suo impiego, con una staffetta Immobile-Correa. Milinkovic-Savic oggi si è allenato bene, sto pensando se farlo giocare dall’inizio o a gara in corso”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy